Monte Losetta

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Monte Losetta
Losetta-porco.jpg
Il versante francese del monte Losetta visto dal passo del Porco, tra le punte Udine e Venezia
StatiItalia Italia
Francia Francia
RegionePiemonte Piemonte
Provenza-Alpi-Costa Azzurra Provenza-Alpi-Costa Azzurra
ProvinciaCuneo Cuneo
Altezza3 054 m s.l.m. e 2 870 m s.l.m.
CatenaAlpi
Coordinate44°40′49.15″N 7°03′47.85″E / 44.680319°N 7.063292°E44.680319; 7.063292Coordinate: 44°40′49.15″N 7°03′47.85″E / 44.680319°N 7.063292°E44.680319; 7.063292
Altri nomi e significatiPointe Joanne (FR)
Data prima ascensione25 settembre 1877
Autore/i prima ascensionePaul Guillemin, Salvador de Quatrefages, Emile Pic (guida), J. Chappey (guida)
Mappa di localizzazione
Mappa di localizzazione: Italia
Monte Losetta
Monte Losetta
Mappa di localizzazione: Alpi
Monte Losetta
Dati SOIUSA
Grande ParteAlpi Occidentali
Grande SettoreAlpi Sud-occidentali
SezioneAlpi Cozie
SottosezioneAlpi del Monviso
SupergruppoGruppo del Monviso in senso ampio
GruppoGruppo dell'Aiguillette
SottogruppoSottogruppo Pic d'Asti-Monte Aiguillette
CodiceI/A-4.I-C.7.b

Il monte Losetta è una montagna delle alpi Cozie alta 3054 m. Si trova sullo spartiacque principale tra Italia e Francia.

Caratteristiche[modifica | modifica wikitesto]

Il versante sud-est visto dal Vallone di Vallanta

È il punto di unione di tre valli: il vallone di Vallanta ed il vallone di Soustra, diramazioni laterali dell'italiana valle Varaita, e la francese valle del Guil.

La vetta si trova sullo spartiacque principale tra Italia e Francia, che in questa zona è orientato in direzione circa est-ovest. Verso est la cresta procede verso il passo di Vallanta e da qui risale verso la punta Gastaldi, per ricongiungersi poi alla cresta settentrionale del Monviso; nella direzione opposta, la cresta prosegue in direzione ovest-nord-ovest, supera il passo di Soustra (2850 m) e si dirige verso il colle dell'Agnello. Una cresta secondaria scende in direzione sud-sud-est verso il passo della Losetta (2872 m), da dove prosegue nella stessa direzione, costituendo lo spartiacque tra il vallone di Vallanta e la valle Varaita di Chianale. Il versante verso la valle del Guil è molto scosceso, mentre i versanti italiani, pur presentando notevole pendenza, sono meno dirupati.

Il nome deriva dall'occitano losa, col significato di lastra di pietra, e deriva dal fatto che la vetta è costituita da rocce scistose, che si sfaldano facilmente in lastre.[1] In particolare, la roccia costituente la montagna è un calcescisto filladico, con banchi calcarei ed intercalazioni di gneiss, appartenente al complesso delle pietre verdi di Gastaldi.[2] In francese la montagna è nota come Pointe Joanne.[1]

La prima salita nota risale al 25 settembre 1877, ad opera di Paul Guillemin e Salvador de Quatrefages, accompagnati dalle guide Emile Pic e J. Chappey.[3]

Ascensione[modifica | modifica wikitesto]

L'ascensione alla vetta avviene dal passo della Losetta, a 2872 m di quota; da qui si risale la cresta per traccia di sentiero fino alla vetta, che si raggiunge in circa mezz'ora.[1]

Il passo della Losetta può essere raggiunto da diverse vie:

L'itinerario è di tipo escursionistico, con difficoltà valutata in E.[1]

Accesso invernale[modifica | modifica wikitesto]

Il percorso dal vallone di Soustra è percorribile anche d'inverno, sia con gli sci[6] che con le ciaspole.[7] In questa stagione, a causa della chiusura della strada del colle dell'Agnello, si parte direttamente da Chianale anziché salire con i mezzi fino alle grange del Rio.[6][7]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Provincia di Cuneo, Guida dei sentieri alpini della Provincia di Cuneo, vol.1, Valli Po, Varaita, Maira e Grana, disponibile on line (PDF)

Cartografia[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]