Moncuni

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Moncuni
Mount Moncuni, Mount Pietraborga and Avigliana's lakes.jpg
Il Monte Moncuni (al centro), il Monte Pietraborga (a destra) e i laghi di Avigliana (in basso) visti dalle pendici del Monte Ciabergia
StatoItalia Italia
RegionePiemonte Piemonte
ProvinciaTorino Torino
Altezza641[1] m s.l.m.
Prominenza261 m
CatenaAlpi
Coordinate45°02′56.4″N 7°25′04.8″E / 45.049°N 7.418°E45.049; 7.418Coordinate: 45°02′56.4″N 7°25′04.8″E / 45.049°N 7.418°E45.049; 7.418
Mappa di localizzazione
Mappa di localizzazione: Italia
Moncuni
Moncuni
Mappa di localizzazione: Alpi
Moncuni
Dati SOIUSA
Grande ParteAlpi Occidentali
Grande SettoreAlpi Sud-occidentali
SezioneAlpi Cozie
SottosezioneAlpi del Monginevro
SupergruppoCatena Bucie-Grand Queyron-Orsiera
GruppoGruppo dell'Orsiera
SottogruppoCostiera Orsiera-Rocciavrè
CodiceI/A-4.II-A.3.b

Il Moncuni (o monte Cuneo) è una montagna[2] delle Alpi Cozie alta 641 m s.l.m.[1]

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Si trova all'inizio della Val Sangone ed è divisa tra i comuni di Avigliana, Reano e Trana, tutti e tre facenti parte della provincia di Torino. La cima è situata al confine tra i territori comunali di Trana e Reano.[3]

È geograficamente parte della morena destra dell'Anfiteatro morenico di Rivoli-Avigliana. Tuttavia, anche se di altezza modesta, è a tutti gli effetti patrimonio dell'orogenesi alpina, avendo le sue lherzoliti più di 130 milioni di anni. La morena si è creata successivamente e ha inglobato il Moncuni.

Ambiente[modifica | modifica wikitesto]

Fra la sua flora spiccano i licheni e il ginepro.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Scheda Comune, scheda su www.comune.reano.to.it (consultato nel febbraio 2014)
  2. ^ Per una definizione più precisa vedere Montagna: definizione e terminologia
  3. ^ Carta Tecnica Regionale raster 1:10.000 (vers.3.0) della Regione Piemonte - 2007

Cartografia[modifica | modifica wikitesto]

  • 6 - Pinerolese Val Sangone, scala 1:25.000, ed. Fraternali
  • 17 - Torino Pinerolo e Bassa Val di Susa, scala 1:50.000, ed. IGC - Istituto Geografico Centrale

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]