Mio caro nemico

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Mio caro nemico
Titolo originaleEnemy Mine
Altri titoliNemico mio adorato
AutoreBarry B. Longyear
1ª ed. originale1980
Genereromanzo
Sottogenerefantascienza
Lingua originaleinglese

Mio caro nemico (Enemy Mine), pubblicato in italiano anche come Nemico mio adorato, è un romanzo breve di fantascienza del 1980 di Barry B. Longyear. Ha vinto nel 1980 il Premio Nebula e il Premio Hugo per il miglior romanzo breve. Anche grazie ad esso l'autore è stato finora l'unico ad avere vinto i tre premi Nebula, Hugo e Campbell (per il miglior nuovo scrittore) nello stesso anno.

Il regista Wolfgang Petersen ne ha liberamente tratto un film, Il mio nemico, nel 1985.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Un pilota di caccia umano precipita su un'isola durante una battaglia. Sull'isola incontra il nemico che l'ha abbattuto, un alieno simile ad un rettile, con cui deve scendere a patti. Il luogo è infatti ostile e l'unica speranza di sopravvivenza per i due è la collaborazione.

Nel lungo periodo di convivenza forzata, i due cominciano a conoscere le rispettive culture fino a diventare amici. L'alieno, la cui specie è ermafrodita, genera un piccolo, morendo durante il parto. L'umano cresce il figlio del suo "nemico" insegnandogli tutto quello che ha appreso, come la cultura e le tradizioni della famiglia dell'alieno.

Dopo molto tempo il pianeta comincia a essere colonizzato dagli umani, e il pilota riesce a farsi recuperare. Il piccolo però non è accettato dalla famiglia del genitore, e tocca all'uomo riuscire a convincerla che il giovane fa parte della famiglia, ne conosce le tradizioni ed è degno di essere accolto tra loro.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]