Matteo Piantedosi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Matteo Piantedosi
Matteo Piantedosi (cropped).jpg
Matteo Piantedosi nel 2022

Ministro dell'interno
In carica
Inizio mandato22 ottobre 2022
Capo del governoGiorgia Meloni
PredecessoreLuciana Lamorgese

Prefetto di Roma
Durata mandato17 agosto 2020 –
22 ottobre 2022
PredecessoreGerarda Maria Pantalone
SuccessoreBruno Frattasi

Prefetto di Bologna
Durata mandato15 maggio 2017 –
10 giugno 2018
PredecessoreEnnio Mario Sodano
SuccessorePatrizia Impresa

Prefetto di Lodi
Durata mandato29 agosto 2011 –
9 gennaio 2012
PredecessoreGiuseppa Strano
SuccessorePasquale Gioffrè

Dati generali
Partito politicoIndipendente
Titolo di studioLaurea in giurisprudenza
UniversitàUniversità di Bologna
ProfessionePrefetto, avvocato

Matteo Piantedosi (Napoli, 20 aprile 1963) è un prefetto, funzionario e politico italiano, dal 22 ottobre 2022 ministro dell'interno nel governo Meloni.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Matteo Piantedosi in occasione della cerimonia di giuramento del governo

Nato il 20 aprile 1963 a Napoli, ma con origini nel comune di Pietrastornina (in provincia di Avellino)[1] e avellinese di fatto, ha studiato giurisprudenza all'Università di Bologna. Dopo aver conseguito la laurea, ha iniziato la sua carriera nell'amministrazione civile del Ministero dell'interno nel 1989.

Il 3 agosto 2011 viene nominato prefetto di Lodi, incarico che mantiene solo fino al 9 gennaio 2012.

Nel 2012 diventa vice-capo di gabinetto del Ministro dell'interno Annamaria Cancellieri, per poi diventare vice-direttore generale della pubblica sicurezza, con l'incarico – da aprile 2014 fino a maggio 2017 – di gestire i programmi operativi d'intervento strutturale di competenza del Viminale.

Nominato prefetto di Bologna nel 2017, è stato poi chiamato al ruolo di capo di gabinetto del Ministero dell'interno sia da Matteo Salvini che da Luciana Lamorgese, ruolo che ha svolto fino all'agosto 2020, per poi essere destinato alla guida della prefettura di Roma.[2]

Attività politica[modifica | modifica wikitesto]

Ministro dell’Interno[modifica | modifica wikitesto]

Il 22 ottobre 2022 presta giuramento davanti al Presidente della Repubblica Sergio Mattarella e diviene ministro dell'interno nel governo Meloni.[3][4]

Vita privata[modifica | modifica wikitesto]

È sposato con Paola Berardino, prefetto di Grosseto, e ha due figlie.[5]

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Grande ufficiale dell'Ordine al merito della Repubblica italiana - nastrino per uniforme ordinaria Grande ufficiale dell'Ordine al merito della Repubblica italiana
— 10 ottobre 2016[6][7]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Piantedosi a Pietrastornina, prima uscita da Ministro nella sua Irpinia, su Ottopagine.it, 13 novembre 2022. URL consultato il 14 novembre 2022.
  2. ^ Biografia Prefetto Matteo Piantedosi, su prefettura.it, 18 agosto 2020. URL consultato il 22 ottobre 2022.
  3. ^ Elenco Ministri, su quirinale.it, 21 ottobre 2022.
  4. ^ Cerimonia di Giuramento del Governo Meloni, su quirinale.it, 22 ottobre 2022.
  5. ^ Ministero dell'Interno - Matteo Piantedosi
  6. ^ Onorificenze – dettaglio decorato: Piantedosi dott. Matteo, su quirinale.it. URL consultato il 21 ottobre 2022.
  7. ^ Nominato commendatore il 2 giugno 2012, ufficiale il 2 giugno 2011 e cavaliere il 2 giugno 2008.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]