Mario Valentino

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Mario Valentino
StatoItalia Italia
Forma societariaSocietà per azioni
Fondazione1952 a Napoli
Fondata daMario Valentino
Sede principaleNapoli
SettoreTessile
ProdottiBeni di lusso
Sito webwww.mariovalentino.it/

La Mario Valentino Spa è un'azienda italiana che opera nel settore della moda.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La Mario Valentino nasce nel 1952 a Napoli, ma l'attività deriva da una tradizione familiare più antica: già ai primi del novecento Vincenzo Valentino, padre di Mario, confezionava calzature di altissima qualità tant'è che Vittorio Emanuele III di Savoia gli commissionò alcune calzature[1]. Tra le sue innovazioni, l'introduzione del tacco a spillo e del mocassino da donna[2]. Artisti come Andy Warhol, Giorgio Pomodoro e Rauschenberg ne erano clienti. L'azienda, con sede operativa a Napoli, è ancora oggi della famiglia Valentino.

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Il sandalo di corallo è una delle calzature più apprezzate di Mario Valentino, e si meritò la copertina di Vogue Francia nel 1956, questa calzatura è oggi esposta al museo della calzatura Bally di Schoenenwerd in Svizzera, accanto alle calzature che la Regina Elisabetta indossò per le sue nozze[3].

Testimonial[modifica | modifica wikitesto]

Tra gli anni '70 ed '80, delle top model che hanno indossato i capi di Mario Valentino, tra queste Veruska e Naomi Campbell.

Clienti famosi[modifica | modifica wikitesto]

Alcuni dei clienti più noti sono stati stati Farah Diba, Jacqueline Kennedy Onassis, Consuelo Crespi, Alfonso Bellome, Maria Callas, Liz Taylor, Lady Diana, Hillary Clinton, Melania Trump, Catherine Deneuve, Catherine Spaak, le gemelle Kessler, Monica Vitti, Ornella Vanoni, Ilaria Occhini, Laura Efrikian, Stefania Sandrelli e Marcello Mastroianni[4].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Mario Valentino Informazioni e Storia, su http://www2.stile.it. URL consultato il 4 settembre 2015 (archiviato dall'url originale il 4 marzo 2016).
  2. ^ Patrizia Capua, Napoli, morto Mario Valentino dal Rione Sanità a re della moda, su la Repubblica.it, 1º febbraio 1991. URL consultato il 3 settembre 2015.
  3. ^ FashionMag.com, Elena Passeri, Mario Valentino corre in Nord Europa e presenta sandalo gioiello personalizzato - Notizie : Moda (#426406), su it.fashionmag.com. URL consultato il 3 settembre 2015.
  4. ^ Mario, il più famoso calzolaio del mondo, su www.opinione.it. URL consultato il 3 settembre 2015.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]