Macintosh IIci

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Macintosh IIci
Macintosh IIci.jpg
Classe di computerpersonal computer
Paese d'origineStati Uniti Stati Uniti
ProduttoreApple
Presentazionesettembre 1989
Fine venditafebbraio 1993
Prezzo di lancio$ 6 700
CPU68030
Frequenza25 MHz
FPU68882
MMUnon presente
L1 Cache512 KB
L2 Cacheopzionale 32 KB
Bus16 MHz
ROM512 KB
RAM di serie2 MB
RAM massima168 MB
Slot RAM8 da 120 ns
Slot interni5 NuBus, 1 cache
Tastiera incorporatano
Display incorporatono
Drive incorporati1 FDD (1 440 KB),
1 HDD
RAM video1 MB DRAM (max)
Risoluzioni video640 x 480 8 bit
Uscita audio8 bit
Disco rigido40/80 MB SCSI
Porte2 ADB,
2 Seriali,
1 Altoparlante,
1 SCSI,
1 Uscita VGA,
1 Floppy esterno
SO di serieSystem 6.0.4
Consumo159 Watt
Peso6,2 kg
Dimensioni (A x L x P)14 x 30 x 36,5 cm
Sito Web

Il Macintosh IIci è un personal computer commercializzato da Apple dal 20 settembre 1989 al 10 febbraio 1993.[1] È stato introdotto come evoluzione del precedente Macintosh IIcx: è esteticamente simile, riprende lo stesso case compatto, ma si differenzia, tra le altre cose, per la presenza di una ROM di sistema con codice completamente a 32 bit e per la maggior frequenza di clock della CPU.[1][2] È stato sostituito dalla serie Quadra.[2]

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

Il Macintosh IIci era un'evoluzione del precedente modello. Il microprocessore Motorola 68030 ed il coprocessore matematico Motorola 68882, gli stessi del Macintosh IIcx, venivano portati da 16 a 25 MHz e, per la prima volta su un Macintosh II, veniva utilizzato un firmware residente in ROM completamente a 32 bit: i modelli precedenti avevano delle porzioni del codice del firmware a 24 bit, che comportava l'indirizzamento nativo di soli 8 MB di memoria. Era possibile installare da 1 a 128 MB di memoria RAM grazie agli 8 slot a disposizione.[2] Opzionalmente era possibile acquistare una scheda per aumentare la memoria cache della CPU ed incrementare le prestazioni del sistema. Secondo Apple, queste erano circa del 50% superiori a quelle del modello precedente.[3]

Altra caratteristica del Macintosh IIci (primo tra i Macintosh non all-in-one) era la presenza della scheda grafica integrata sulla scheda madre: grazie a questa soluzione l'utente risparmiava l'utilizzo di uno dei soli 3 slot di espansione NuBus presenti nel computer. Le risoluzioni disponibili erano 512×384 e 640×480 a 256 colori. Se le prestazioni grafiche non erano soddisfacenti l'utente poteva sempre installare una scheda grafica addizionale, più performante: molti utenti seguivano questa strada per liberare memoria perché la scheda grafica integrata utilizzava la RAM del sistema (mediamente da 64 a 320 kB ma anche fino ad 1 MB) come memoria video.[2]

Il computer integrava un'unità floppy disk drive per dischetti da 3,5 pollici e 1,44 MB e, in aggiunta, poteva essere dotato di un disco rigido da 40 o 80 MB. Il prezzo di vendita andava da circa 5.600 fino oltre gli 8.000 dollari, a seconda della configurazione scelta.[3]

Ricezione[modifica | modifica wikitesto]

Il Macintosh IIci fu uno dei più longevi Mac della serie II: rimase in commercio per ben 3 anni e mezzo e, per un certo periodo, fu anche il Mac più potente acquistabile. La presenza di una ROM di sistema completamente a 32 bit permetteva di utilizzare finalmente tutta la memoria installabile senza dover aggiungere kit di aggiornamento come nei modelli precedenti. La grafica integrata liberava uno slot NuBus, lasciando all'utente la possibilità di usare i 3 alloggiamenti per altrettante schede di espansione.[4] Di queste schede, grazie alla sua diffusione, fu messo in commercio un discreto numero: l'utente poteva sostituire la CPU con modelli superiori (Motorola 68040) oppure con clock più elevati (33 o 50 MHz) così come aggiungere schede grafiche più performanti (capaci di supportare milioni di colori e monitor fino a 21"), schede audio a 16 bit e schede Ethernet.[5]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Specifiche tecniche del Macintosh IIci, Everymac.com. URL consultato il 02/03/2014.
  2. ^ a b c d Macintosh IIci, Vectronic's Apple World. URL consultato il 03/03/2014 (archiviato dall'url originale il 3 luglio 2013).
  3. ^ a b Specifiche del macintosh IIci, Lowendmac.com. URL consultato il 03/03/2014.
  4. ^ What is a Mac IIci?, Shobaffum.com. URL consultato il 03/03/2014.
  5. ^ Mac IIci Upgrades, Shobaffum.com. URL consultato il 03/03/2014.