Macintosh TV

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Macintosh TV
Macintosh TV.png
Paese d'origineStati Uniti Stati Uniti
ProduttoreApple
Presentazioneottobre 1993
Fine venditafebbraio 1994
Esemplari venduti10.000
Prezzo di lancio2.097 $
CPU68030
Frequenza32 MHz
FPUopzionale 68882
MMUnon presente
L1 Cache512 B
Bus16 MHz
ROM1 MB
RAM di serie4 MB
RAM massima8 MB
Slot RAM1 da 80 ns
Tastiera incorporatano
Display incorporato14" pollici CRT
Drive incorporati1,44 KB CD-ROM 2X
RAM video512 KB
Risoluzioni video640 x 480 8 bit
Uscita audio8 bit Stereo
Disco rigido160 MB SCSI
Porte2 ADB
2 Seriali
Altoparlante
SCSI
SO di serieSystem 7
Consumo60 Watt
Peso18,3 kg
Dimensioni (A x L x P)45,3 x 34,3 x 41,9 cm
Sito Web

Il Macintosh TV è stato il primo tentativo di Apple di creare un dispositivo che coniugasse un computer con una televisione.

Introduzione[modifica | modifica wikitesto]

Apple introdusse questo prodotto nell'ottobre del 1993, presentandolo come una grossa innovazione, tuttavia il dispositivo non ebbe il successo che la ditta di Cupertino aveva previsto, infatti riuscì a venderne solo 10.000 pezzi.

Specifiche[modifica | modifica wikitesto]

Il Macintosh TV assomigliava molto ad Macintosh Performa della Serie 500, se non per il colore che era il nero. Internamente sfruttava una scheda madre di un Performa 520 e utilizzava un monitor CRT Sony Trinitron da 14 pollici.

Fra gli attacchi si trovavano, ovviamente una presa antenna, gli ingressi per mouse e tastiera, una seriale, una SCSI e un'entrata video composito con input audio stereo.

L'oggetto aveva le dimensioni di 45,3 cm x 34,3 cm x 41,91 cm e pesava 18,3 chili.

AppleTV[modifica | modifica wikitesto]

Questo prodotto può considerarsi l'antenato dell'Apple TV, e probabilmente nel creare il nuovo dispositivo è stata ripresa questa idea.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]