Apple PowerCD

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Consumo 15 W
Peso 1.4 Kg
Altezza 16.5 cm
Lunghezza 21.8 cm
Profondità 12.4 cm
Apple PowerCD

Il lettore di CD-ROM PowerCD era il primo tentativo di Apple d'entrare nel mondo della musica. Venne presentato nel 1993 e a differenza dei precedenti lettori di CD-ROM prodotti da Apple questo lettore non era rivolto esplicitamente al mondo dei personal computer ma era indirizzato anche agli utenti comuni. Infatti oltre a poter essere collegato al computer con la porta SCSI il lettore era in grado di funzionare in modo indipendente tramite il telecomando in dotazione. Riconosceva i CD-ROM nello standard ISO 9660, i PhotoCD, i CD audio e i loro derivati. Era dotato di uscite audio per comandare uno stereo, aveva una uscita per le cuffie e poteva essere collegato al televisore per mostrare i PhotoCD. La meccanica era in grado di leggere i CD alla velocità di 1X. La velocità di trasferimento verso il computer era di 2.1 MByte/s. Come prodotto per il grande pubblico il PowerCD non ebbe successo. Il problema principale di questo lettore era che non era leggero né piccolo. Infatti le sue dimensioni e il suo peso ne scoraggiavano l'utilizzo fuori casa e tutta l'elettronica integrata incideva sui consumi: le batterie non erano in grado di fornire un'autonomia comparabile con i prodotti della concorrenza. Anche come lettore da computer non ebbe molto successo: era lento rispetto agli standard dell'epoca e tutte le funzioni aggiuntive incidevano sul costo (infatti non era particolarmente economico). Visto lo scarso successo Apple decise di cessarne la produzione ma questo avvenne solo nel 1996(http://gdgt.com/apple/powercd/specs/).

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Apple Portale Apple: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Apple