Luigi Sgarbozza

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Luigi Sgarbozza
Luigi Sgarbozza.gif
Figurina Panini del 1970
Nazionalità Italia Italia
Ciclismo Cycling (road) pictogram.svg
Specialità Strada
Ritirato 1972
Carriera
Squadre di club
1967 Salamini-Comet (pista)
1968-1969 Max Meyer
1970 Dreher
1971 G.B.C.
1972 Commercio Petroli
 

Luigi Sgarbozza, detto Gigi (Amaseno, 21 giugno 1944), è un ex ciclista su strada e giornalista italiano.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Velocista, fu professionista dal 1967 al 1971. I suoi principali successi furono una tappa al Giro d'Italia, a Marina Romea nel 1968, e una alla Vuelta a España, a Talavera nel 1969: alla Vuelta indossò in tale occasione anche la maglia amarillo, sia pure per un giorno solo.

Nei grandi giri, cui ha partecipato per cinque volte (quattro Giri e una Vuelta), colse anche cinque secondi posti e sette terzi posti di tappa. La sua carriera fu piuttosto breve: smise a soli 28 anni, dopo aver vestito le divise di Salamini-Comet (1967), Max Meyer (1968-69), Dreher (1970), G.B.C.-Zimba (1971) e Commercio Petroli (1972).

Attualmente è commentatore RAI, soprattutto per le gare "minori" del calendario (in coppia con Alessandro Fabretti) e alla trasmissione TGiro.

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Giro d'Abruzzo
14ª tappa Giro d'Italia
3ª tappa Vuelta a España

Piazzamenti[modifica | modifica wikitesto]

Gigi Sgarbozza, nelle vesti di inviato Rai, al via della settima tappa del Giro d'Italia 2013

Grandi giri[modifica | modifica wikitesto]

1968: 33º
1969: 28º
1970: 66º
1971: 55º

Classiche[modifica | modifica wikitesto]

1969: 12º
1970: 18º

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]