Louis d'Albret

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Louis d'Albret
cardinale di Santa Romana Chiesa
Campitelli - Aracoeli - Bregno Sepolcro dAlbret 1000088.JPG
Tomba del cardinale Louis d'Albret, opera dello scultore Andrea Bregno, nella Basilica di Santa Maria in Aracoeli
Cardinalbishop.svg
 
Incarichi ricopertiVescovo di Aire
Vescovo di Cahors
Amministratore apostolico di Mirepoix
Cardinale presbitero dei Santi Marcellino e Pietro
Camerlengo del Collegio Cardinalizio
Vescovo di Tarbes
 
Nato23 dicembre 1422, Francia
Ordinato presbiteronessuna informazione
Nominato vescovo7 gennaio 1445 da papa Eugenio IV
Consacrato vescovonessuna informazione
Creato cardinale18 dicembre 1461 da papa Pio II
Deceduto4 settembre 1465, Roma
 

Louis d'Albret (Francia, 23 dicembre 1422Roma, 4 settembre 1465) è stato un cardinale e vescovo cattolico francese.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Figlio di Carlo II d'Albret, Divenne protonotario apostolico.

Il 7 gennaio 1445 fu eletto vescovo di Aire, rimanendo però amministratore apostolico della sua diocesi fino a 26 anni. Il 4 luglio 1460 fu trasferito alla sede di Cahors.

Nel concistoro del 18 dicembre 1461 papa Pio II lo creò cardinale. Il 31 maggio 1462 entrò a Viterbo, dove risiedeva la Corte pontificia, e ricevette il titolo dei Santi Marcellino e Pietro.

Partecipò al conclave del 1464, che elesse papa Paolo II. Il 9 gennaio 1465 fu nominato vescovo di Tarbes, mantenendo anche la diocesi di Cahors.

Morì a Roma e fu sepolto nella basilica di Santa Maria in Aracoeli.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]