Lorenzo Cain

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Lorenzo Cain
Lorenzo Cain (28821128428) (cropped).jpg
Cain con i Brewers nel 2018
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Altezza 188 cm
Peso 92 kg
Baseball Baseball pictogram.svg
Ruolo Esterno
Squadra Milwaukee Brewers
Carriera
Squadre di club
2010Milwaukee Brewers
2011-2017Kansas City Royals
2018-Milwaukee Brewers
Statistiche
Batte destro
Lancia destro
Media battuta ,293
Valide 976
Punti battuti a casa 359
Fuoricampo 67
Punti 490
Basi totali 1 401
Basi rubate 157
Palmarès
World Series 1
All-Star 2
Per maggiori dettagli vedi qui
Statistiche aggiornate al 2018

Lorenzo Lamar Cain (Valdosta, 13 aprile 1986) è un giocatore di baseball statunitense, di ruolo esterno centro per i Milwaukee Brewers della Major League Baseball.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Cain con i Royals nel 2013
Cain durante l'All-Star Game 2015

Milwaukee Brewers[modifica | modifica wikitesto]

Cain fu selezionato nel diciassettesimo giro del draft 2004 dai Milwaukee Brewers. Debuttò nella MLB il 16 luglio 2010, al Turner Field di Atlanta contro gli Atlanta Braves, battendo due valide su due turni in battuta, con due singoli. Il 18 dicembre 2010 Cain fu scambiato, assieme a Alcides Escobar, Jeremy Jeffress e Jake Odorizzi, coi Kansas City Royals per Zack Greinke e Yuniesky Betancourt.[1]

Kansas City Royals[modifica | modifica wikitesto]

Dopo avere iniziato la stagione 2011 nelle minor league e avere firmato un rinnovo contrattuale di un anno nel 2012, nel 2013 Cain divenne l'esterno centro titolare dei Royals.

Nella stagione 2014, Cain batté con .301 (ottavo nella American League) con 5 fuoricampo in 133 gare e Kansas City tornò ai playoff per la prima volta dal 1985. Nelle American League Division Series, le giocate difensive di Cain contribuirono a battere i favoriti Los Angeles Angels of Anaheim.[2][3] In gara 2 delle American League Championship Series (ALCS) contro i Baltimore Orioles, Cain batté quattro valide su cinque tentativi, pareggiando il record di franchigia di George Brett per il maggior numero di battute in una gara di playoff.[4] Cain per le sue prestazioni contro gli Orioles fu premiato come MVP della serie, con Kansas City che si qualificò per le World Series, dove perse in sette gare contro i San Francisco Giants.

Nel 2015, Cain fu convocato per il suo primo All-Star Game, concludendo con un nuovo primato personale di 16 home run. I Royals vinsero la propria division e nei playoff batterono gli Houston Astros e i Toronto Blue Jays, qualificandosi per le World Series 2015, vinte in cinque partite contro i New York Mets[5].

Ritorno ai Brewers[modifica | modifica wikitesto]

Divenuto free agent il 2 novembre 2017, Cain firmò il 26 gennaio 2018 un contratto di 5 anni del valore di 80 milioni con i Milwaukee Brewers.[6]

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Kansas City Royals: 2015

Individuale[modifica | modifica wikitesto]

2015, 2018
2014

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ McCalvy, Adam, Brewers add Greinke in deal with Royals, MLB.com, 19 dicembre 2010. URL consultato il 27 ottobre 2015.
  2. ^ Tim Rohan, Royals Skip Extra Innings for a Change and Sweep the Angels Away, nº 56646, The New York Times Company, 6 ottobre 2014. URL consultato il 6 ottobre 2014.
  3. ^ David Schoenfield, Lorenzo Cain catching everything in center, su ESPN.com, ESPN Internet Ventures. URL consultato il 27 ottobre 2015.
  4. ^ Eric Stephen, Royals vs. Orioles, 2014 ALCS Game 2 results: 4 things we learned from Kansas City's 6-4 win, su SBNation.com, Vox Media. URL consultato il 27 ottobre 2015.
  5. ^ Baseball, Mlb: dopo 30 anni i Royals tornano campioni, gazzetta.it, 2 novembre 2015. URL consultato il 3 novembre 2015.
  6. ^ Jerry Crasnick, Source: Lorenzo Cain reaches $80M agreement with Brewers, ESPN.com, 26 gennaio 2018. URL consultato il 26 gennaio 2018.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]