Ben Zobrist

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Ben Zobrist
Ben Zobrist on September 9, 2015.jpg
Ben Zobrist nel 2016
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Altezza 190 cm
Peso 95 kg
Baseball Baseball pictogram.svg
Ruolo Seconda base, Esterno, Interbase
Squadra Chicago Cubs
Carriera
Squadre di club
2006-2014Tampa Bay Rays
2015Oakland Athletics
2015Kansas City Royals
2016-Chicago Cubs
Nazionale
2013 Stati Uniti Stati Uniti
Statistiche
Batte entrambi
Lancia destro
Media battuta ,266
Valide 1 566
Punti battuti a casa 768
Fuoricampo 167
Punti 884
Basi totali 2 504
Basi rubate 116
Palmarès
World Series 2
MLB All-Star 3
Per maggiori dettagli vedi qui
Statistiche aggiornate al 2019

Benjamin Thomas Zobrist (Eureka, 26 maggio 1981) è un giocatore di baseball statunitense che gioca nei ruoli di seconda base ed esterno per i Chicago Cubs della Major League Baseball (MLB).

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Houston Astros[modifica | modifica wikitesto]

Zobrist fu scelto dagli Houston Astros nel sesto turno del draft MLB del 2004 e scambiato coi Tampa Bay Devil Rays il 12 luglio 2006.[1]

Tampa Bay Rays[modifica | modifica wikitesto]

Zobrist debuttò nella MLB il 1º agosto 2006, al Tropicana Field di St. Petersburg contro i Detroit Tigers. Nelle prime due stagioni con la squadra fu l'interbase titolare, faticando tuttavia ad imporsi. La sua meccanica in battuta migliorò nel 2008, anno in cui giocò principalmente come esterno, raggiungendo le sue prime World Series, perse contro i Philadelphia Phillies. Nel 2009 guidò la MLB con 8,6 di wins above replacement (WAR) davanti all'8,4 di Albert Pujols,[2] venendo convocato per il suo primo All-Star Game.

Zobrist coi Rays nel 2009

Nel 2010, Zobrist rinnovò per tre anni con Tampa Bay. L'anno seguente stabilì un record di franchigia con 8 punti battuti a casa in una gara contro i Minnesota Twins e concluse la stagione guidando l'American League in WAR.[3] Nel 2013 fu convocato per il suo secondo All-Star Game dopo avere terminato con una media battuta di .279, la sua migliore dal 2009.[4]

Oakland Athletics[modifica | modifica wikitesto]

Il 10 gennaio 2015, Zobrist fu scambiato con gli Oakland Athletics col compagno Yunel Escobar per John Jaso, Daniel Robertson e Boog Powell.[5] Nella prima giornata della stagione, Zobrist batté un fuoricampo da 2 punti nel primo turno in battuta. Il 25 aprile fu rivelato che si sarebbe dovuto sottoporre a un'operazione chirurgica al menisco costringendolo a uno stop di un mese.[6]

Kansas City Royals[modifica | modifica wikitesto]

Il 28 luglio 2015, Zobrist fu scambiato coi Kansas City Royals per Sean Manaea ed Aaron Brooks.[7] Disputò 59 partite nella stagione regolare per Kansas City, concludendo con una media in battuta di .284, 7 home run, 37 punti segnati e 23 punti battuti a casa.[8] I Royals vinsero la propria division e affrontarono gli Houston Astros nelle division series, in cui Zobrist disputò tutte le 5 gare come titolare. La squadra giunse alle World Series 2015 con la vittoria contro i Toronto Blue Jays, dove batté i New York Mets in cinque gare.[9] Zobrist giocò come seconda base e batté per secondo in tutte le gare di playoff della squadra, concludendo la post-season con una media battuta di .303 in 66 turni, con 15 punti segnati, 20 valide, 2 home run e 6 punti battuti a casa.[10]

Chicago Cubs[modifica | modifica wikitesto]

Zobrist col premio di MVP delle World Series nel 2016

L'8 dicembre 2015, Zobrist firmò un contratto quadriennale del valore di 56 milioni di dollari con i Chicago Cubs[11]. Con essi vinse le World Series per il secondo anno consecutivo, riportando il titolo ai Cubs dopo un digiuno di 108 anni.[12] Nella decisiva gara 7, nel decimo inning batté una valida che permise a Chicago di passare definitivamente in vantaggio. Per le sue prestazioni fu premiato come miglior giocatore delle World Series.[13]

Nel 2017, Zobrist disputò 159 partite, ricomprendo cinque diversi ruoli in difesa e commettendo solo 3 errori.

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Kansas City Royals: 2015
Chicago Cubs: 2016

Individuale[modifica | modifica wikitesto]

2009, 2013, 2016
2016

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) For Rays' Zobrist, Versatility Meets Opportunity, New York Times, 19 luglio 2009. URL consultato il 7 novembre 2015.
  2. ^ (EN) Major League Leaderboard >> 2009 >> Batters >> Value Statistics, Fangraphs.com. URL consultato il 7 novembre 2015.
  3. ^ (EN) 2011 American League Batting Leaders, Baseball-Reference.com. URL consultato il 7 novembre 2015.
  4. ^ (EN) Rays' Zobrist named AL All-Star, Tampa Bay Times, 2013. URL consultato il 7 novembre 2015.
  5. ^ Ben Zobrist, Yunel Escobar traded to Oakland Athletics from Tampa Bay Rays, su ESPN.com. URL consultato il 3 novembre 2015.
  6. ^ Matt Snyder, Zobrist to undergo knee surgery., su http://www.cbssports.com, CBS Sports. URL consultato il 3 novembre 2015.
  7. ^ Adam Berry, Royals get Zobrist in trade with A's, su MLB.com, 28 luglio 2015. URL consultato il 3 novembre 2015.
  8. ^ (EN) Ben Zobrist Stats, su baseball-reference.com. URL consultato il 3 novembre 2016.
  9. ^ Baseball, Mlb: dopo 30 anni i Royals tornano campioni, gazzetta.it, 2 novembre 2015. URL consultato il 3 novembre 2015.
  10. ^ Ben Zobrist Stats, Fantasy & News, su Kansas City Royals: Ben Zobrist Profile. URL consultato il 3 novembre 2015.
  11. ^ (EN) Ben Zobrist agrees to four-year, $56M deal with Cubs, Yahoo! Sports, 8 dicembre 2015. URL consultato il 9 dicembre 2015.
  12. ^ Jordan Bastian e Carrie Muskat, Chicago Cubs win 2016 World Series, MLB. URL consultato il 5 novembre 2016.
  13. ^ (EN) MLB Postseason World Series MVP Awards & All-Star Game MVP Award Winners, su baseball-reference.com. URL consultato il 3 novembre 2016.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN308181256 · LCCN (ENno2014040434 · WorldCat Identities (ENno2014-040434