Lollipop Chainsaw

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Lollipop Chainsaw
Lollipop Chainsaw.jpg
Sviluppo Grasshopper Manufacture
Pubblicazione GiapponeKadokawa Games
Stati UnitiEuropaWarner Bros. Interactive Entertainment
Ideazione Suda51
Data di pubblicazione Giappone 14 giugno 2012[1]
Flags of Canada and the United States.svg 12 giugno 2012[2]
Zona PAL 15 giugno 2012[2]
Flag of Australasian team for Olympic games.svg 13 giugno 2012
Genere Azione, Piattaforme
Modalità di gioco Singolo giocatore
Piattaforma PlayStation 3, Xbox 360
Supporto DVD-ROM, Blu-ray Disc
Fascia di età Standard EditionCERO: D
ESRB: M
PEGI: 18
Premium EditionCERO: Z
Periferiche di input joypad

Lollipop Chainsaw (ロリポップチェーンソー?) è un videogioco d'azione uscito a giugno 2012, sviluppato da Grasshopper Manufacture e pubblicato da Warner Bros. Interactive Entertainment. È stato diretto e ideato da Goichi Suda (noto come Suda51).

Gameplay[modifica | modifica sorgente]

Lollipop Chainsaw è un hack and slash, simile ai videogiochi di No More Heroes, sempre diretti da Suda51. L'eroina di turno, la cheerleader Juliet Starling, sarà in grado di eseguire tecniche di combattimento miste a pose cheerleading ed è armata di motosega. Uccidendo gli zombie e salvando i compagni di classe attaccati da questi riempirà una speciale barra a forma di stella, che permetterà a Juliet di sferrare potenti colpi.[3] Nick può essere utilizzato in combinazione di alcune tecniche della sua ragazza oppure sarà in grado di controllare il corpo decapitato di alcuni zombie. Completando vari compiti relativi la motosega di Juliet può essere aggiornata. Il gioco, a detta dell'autore, potrebbe comportare di “fare musica”.[4]

Sviluppo[modifica | modifica sorgente]

La prima volta che il gioco venne annunciato fu su una pubblicazione dell'ottobre 2010 su 1UP.com. Al momento della pubblicazione il gioco non presentava alcun titolo, ma Suda affermava che vi saranno stati molti colpi di scena ed era ottimisticamente convinto che avrebbe conquistato il mercato mondiale.[5]

La Warner Bros. Interactive Entertainment aveva annunciato il rilascio del gioco al di fuori del Giappone e che il regista James Gunn avrebbe sviluppato la storia del gioco e i suoi personaggi.[6] Molti altri lo aiuteranno nello sviluppo.

Il 1º febbraio 2012 è stato annunciato che Jimmy Urine dei Mindless Self Indulgence avrebbe composto le canzoni e le musiche durante le scene coi boss. Doppierà lui stesso uno di questi, Zed il disadattato punk.[7]

Il 6 marzo 2012 che tra i contenuti scaricabili disponibili nel gioco vi saranno dei costumi per Juliet basati su cinque personaggi di quattro serie anime: Rei Miyamoto e Saeko Busujima da Highschool of the Dead, Shiro da Deadman Wonderland, Manyu Chifusa da Manyū Hiken-chō e Haruna da Kore wa Zombie Desu ka?.[8]

Trama[modifica | modifica sorgente]

Il filmato iniziale mostra la protagonista Juliet, che si reca velocemente presso la San Romero High School, il liceo che lei frequenta, per incontrare il fidanzato Nick, il quale sarà presentato ai genitori di Juliet, in occasione della festa del diciottesimo compleanno della ragazza. Quando la ragazza arriva presso la sua scuola, scopre che questa è invasa dagli zombie, ed estrae dalla sua borsa una motosega e affronta l'orda dei non morti. Quando raggiunge il luogo dell' appuntamento, la ragazza ritrova Nick, che per accorrere in sua difesa viene morso da uno zombie, ed infettato. Per evitare che Nick si trasformi in uno zombie, Juliet imbraccia la sua motosega, e lo decapita di netto.

Quando Nick, grazie ad un rituale magico effettuato da Juliet è ancora vivo, ma senza il resto del corpo, riprende i sensi, la ragazza gli rivela di essere una cacciatrice di zombie, e che pensava di dirglielo quello stesso giorno. Nell'istante seguente fanno irruzione altri zombie, quindi Juliet attacca la testa alla propria cintura, e si dirige tra zombie ed ostacoli vari verso il suo sensei, il maestro Morikawa. Raggiunta la destinazione, il maestro spiega la situazione, precisando inoltre, che nel universo esistono tre reami: la Terra, il "Luogo al di là delle Parole" (un posto simile al Paradiso), che è un tramite tra la terra e il "Mondo Putrescente" (una dimensione simile all'inferno). Dunque, Morikawa spiega a Juliet che qualcuno ha aperto un varco tra la terra e il Mondo Putrescente, avvalendosi del ausilio della Magia nera e di alcuni esplosivi. Juliet e Nick si mettono dunque alla ricerca del responsabile, e si imbattono in Swan, un goth malvagio che frequenta la scuola ed il responsabile della falla creatasi tra i due reami, che si accinge ad invocare sulla Terra cinque demoni. Morikawa cerca di fermare Swan, ma viene mortalmente ferito. Quindi, Swan invoca Zed, il primo degli Signori degli Zombie, che attacca Juliet, ma quest'ultima lo sconfigge, e lo confina nuovamente nel Mondo Putrescente. Prima di morire, Morikawa chiede a Juliet di purificare la scuola dalla presenza degli zombie, e rinchiudere i restanti Signori degli Zombie nel loro mondo originario.

Juliet si dà alla caccia dei demoni restanti, e alla volta della palestra del liceo scorge una nave che sorvola il cielo, a bordo del quale c'è Vikke, il secondo Signore degli Zombie, pedinato da Cordelia, la sorella maggiore di Juliet, che intravedendola salta giù dalla nave e va verso di lei, dandole un lancia granate per la sua motosega come regalo di compleanno, quindi, con una manovra acrobatica, Cordelia aiuta Juliet a raggiungere la nave. Raggiunto Vikke, in principio la ragazza riesce a dilaniare il torace con poca fatica, ma lo zombie si rigenera nuovamente, anche dopo essere stato decapitato. Egli perisce soltanto dopo diversi tentativi, e alla sua morte la nave si schianta presso una fattoria.

In questa fattoria, Juliet nota la sorella minore Rosalind a bordo del suo scuolabus in avaria, che viene braccata dagli zombie, e cerca di darle una mano. Tuttavia, Rosalind si comporta in modo strano, e per la fattoria hanno iniziato a crescere dei strani funghi, che rilasciano spore altamente allucinogene. Una volta raggiunto lo scuolabus, Juliet nota che in Rosalind c'è qualcosa che non va, fino a quando, osservandola più attentamente, si rende conto che in realtà non si tratta della sorella. In quell'istante la creatura mostra la sua vera forma, che si rivela essere Mariska, il terzo Signore degli Zombie, che trascina Juliet in un'altra dimensione. Ogni qual volta Juliet colpisce Mariska però, essa si moltiplica, quindi Juliet attende che esaurisca le sue forze, per sferrarle un attacco decisivo. Alla morte di Mariska, Juliet ritorna al suo piano esistenziale, e si reca nel centro di San Romero.

Nella città Juliet e Nick incontrano Gideon, il padre di Juliet, il quale viene a sapere della scomparsa di Rosalind, e da un passaggio alla figlia presso una grande sala giochi, il Fulci Fun Center. All'interno del edificio Juliet viene avvicinata da una strana entità che afferma di aver catturato Rosalind, e la mette alla prova intrappolandola in vari videogiochi coin-op. Riuscita a superare tutte le prove, Juliet raggiunge la cima del edificio, e lì incontra Josie Jones, il quarto Signore degli Zombie. Il loro scontro avviene in tre dimensioni, fino a raggiungere lo spazio, quindi Juliet libera la sorella Rosalind dalla capsula in cui era prigioniera e uccide Josie.

Poco tempo dopo, Juliet, Cordelia e Rosalind si riuniscono sul darsi da fare. Nick, perplesso per le sue condizioni, ha una discussione con Juliet, che s'interrompe quando le strade della città vengono invase dagli Zombie. Aiutata dalle sorelle, Juliet si fa strada verso una enorme cattedrale in costruzione, e lì incontra il quinto e ultimo Signore degli Zombie, Lewis Legend.

Eliminato quest'ultimo, dinnanzi a Juliet appare Swan, che l'accoglie con un sarcastico applauso, e le rivela che l'evocazione degli zombie è stato un espediente affinché Juliet li eliminasse, e il loro sangue evocasse sulla Terra il vero Signore degli Zombie. Swan aggiunge inoltre che a portarlo a compiere tale gesto sono stati anni di bullismo e tormento che gli altri studenti hanno perpetrato su di lui, e più in generale, di aver compiuto una vendetta verso la società che ha fatto di lui un emarginato. Infine, Swan ultima il rituale sparandosi alla testa, e lasciandosi assorbire insieme agli altri non morti in un vortice nero, che si solidifica, formando il suddetto Signore degli Zombie, Killabilly.

Juliet combatte Killabilly, e viene contattata dal fantasma di Morikawa, che insieme a Nick, le dà dei suggerimenti. Nel bel mezzo del combattimento irrompe, a bordo di una moto carica di esplosivi, Gideon, che si getta tra le fauci del mostro, rimanendo distrutto. Juliet lancia un urlo di disperazione, ma Nick e Morikawa la incoraggiano, esortandola ad entra nel corpo del mostro dove, giunta al cuore di esso, vi trova il corpo decollato di Swan. Juliet apprende dunque, che l'unico modo per distruggere Killabilly è quello di mettere la testa di Nick sul corpo di swan, e far sì che Nick possa controllarlo e quindi, distruggerlo, e tra le lacrime, Juliet si appresta a tale compito.

Killabilly viene distrutto, e il fantasma di Morikawa rivela a quello di Nick che, in quanto egli ha adempiuto ad un compito volto al bene dell'umanità, gli viene conferito il diritto ad una seconda vita. Nick viene dunque resuscitato, ma un errore nel rituale lo porta a rinascere con il piccolo corpo di Morikawa, tuttavia, Juliet non se ne cura, ed è più che felice di riavere al suo fianco il suo fidanzato.

L'epilogo della vicenda mostra la famiglia Starling al completo, incluso Gideon, sopravvissuto all'esplosione, fare ritorno a casa, per celebrare la festa di compleanno di Juliet. La conclusione della storia può avere due esiti differenti: nel caso il giocatore sia riuscito a salvare tutte le persone dagli zombie, la festa si svolgerà normalmente, e Nick regalerà a Juliet una scatola piena dei suoi lecca lecca preferiti. Nel caso invece in cui una o più persone siano morte all'attacco degli zombie, la madre di Juliet inizierà a manifestare uno strano comportamento, per poi trasformarsi in uno zombie e attaccare i suoi familiari.

Personaggi[modifica | modifica sorgente]

Juliet Starling

È una ragazza spigliata e solare, capo cheerleader della sua scuola, che insieme alla sua famiglia condivide il loro segreto mestiere di cacciatori di zombie, che vuole rivelare al suo fidanzato Nick. Juliet è molto ossessionata dal suo peso, che reputa eccessivo, e allo stesso tempo ama i dolciumi, in particolare i lecca lecca alla fragola. Le piace il Karaoke e sezionare gli zombie. Ha ucciso il suo primo zombie a soli sei mesi nella culla con un sonaglio armato di pugnale.

Nick Carlyle

Nick è il fidanzato di Juliet. Sebbene i due stiano insieme da pochi mesi, Nick tiene molto a Juliet e spera di fare una buona impressione ai suoi familiari. Anche se provvisto della sua sola testa, Nick può aiutare Juliet controllando i corpi senza testa degli zombie, e fungendo da proiettile o da sfollagente.

Morikawa

Il sensei Morikawa, anche conosciuto come il Maestro di Sushi, è un vecchio cacciatore di zombie esorcista alquanto bizzarro e pervertito, nonché maestro di Juliet e amico della famiglia Starling. Tra i vari insegnamenti impartiti a Juliet, c'è la Pole dance.

Swan

Swan è un ragazzo appassionato della cultura goth, che per la sua stravaganza viene costantemente preso di mira dai suoi coetanei a scuola e al di fuori di essa. Tutte le angherie subite lo affliggono a tal punto da farlo impazzire, e vendicarsi dei torti subiti evocando dal Mondo Putrescente i suoi abitanti e riversandoli per l'intera città di San Romero. Anche se non dichiarato apertamente, dai flash back si può osservare che a Swan piacesse molto Juliet, e che non abbia mai avuto l'occasione di dichiararsi.

Cordelia Starling

Cordelia è la maggiore delle sorelle Starling, ha vent'anni ed una personalità molto impavida e aggressiva. È una tiratrice scelta, lavora in proprio su commissione di improbabili talent scout ai quali accenna Juliet. Cordelia è una ragazza molto permalosa, alla quale non piace la gente che parla durante i film, e il colore blu.

Rosalind Starling

Rosalind è la minore delle sorelle Starling, ha sedici anni, e ha intrapreso da poco la sua carriera di cacciatrice di Zombie. Rosalind presenta una personalità molto eccentrica e sconsiderata, e alla guida di un veicolo è molto pericolosa. Colleziona teschi di yeti, e le piace tutto ciò che è altamente distruttivo.

Gideon Starling

Il capofamiglia degli Starling. Gideon è un uomo molto estroverso e rude allo stesso tempo, a detta di Juliet dotato di un carisma che fa impazzire le sue amiche. Egli elimina gli zombie con le sue sole mani, e tra i suoi segreti, c'è il fatto che egli piange quando vede un cane morire nei film.

Elizabeth Starling

La moglie di Gideon e la madre delle sorelle Starling. È una donna affabile e un po' svampita, con un rapporto aperto con le figlie. Elizabeth appare molto raramente, e nella maggior parte dei casi comunica con Juliet attraverso il telefono incorporato alla sua motosega.

Zed

Zed è il primo dei cinque Signori degli Zombie evocati da Swan. È conosciuto con l'appellativo di Zombie Punk, per il suo aspetto tipico dei seguaci di tale stile musicale, e attacca usando delle casse acustiche e degli incantesimi generati dalle sue aggressioni verbali. Nella sua scheda personale viene dichiarato che gli piace torturare animali e ascoltare i Black Flag.

Curiosità[modifica | modifica sorgente]

  • Il nome del liceo frequentato da Juliet, il San Romero High School, è tratto dal omonimo regista statunitense George Romero, celebre per i suoi film del orrore sui zombie.
  • Il nome della sala giochi in cui si svolge uno dei capitoli è "Fulci Fun Center", palese omaggio al regista Lucio Fulci.
  • Il nome del boss finale, Killabilly, sembra essere gioco di parole fra il celebre film Kill Bill e il genere musicale Rockabilly. Il suo aspetto sembra ricalcare inoltre quello di Elvis Presley nei suoi ultimi anni di vita, quando il cantante giunse in grave stato di obesità.
  • L'aspetto e il comportamento del quinto boss Lewis Legend ricorda molto l'attore James Dean in uno dei suoi film di culto, Gioventù bruciata.
  • La colonna sonora del gioco, Cherry Bomb, è delle Runaways, un gruppo musicale degli anni '70. La ex-cantante della band (Cherie Currie) , attualmente, crea delle statue di legno utilizzando una motosega.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Anoop Gantayat, Lollipop Chainsaw Dated for June 14, Andriasang.com, 6 marzo 2012. URL consultato il 6 marzo 2012.
  2. ^ a b Ishaan, Lollipop Chainsaw Cuts Through North America And Europe In June, siliconera, 5 marzo 2012. URL consultato il 6 marzo 2012.
  3. ^ Lollipop Chainsaw hands-on preview, Gamesradar, 2011. URL consultato il 5 aprile 2012.
  4. ^ Suda51 Talks Up Lollipop Chainsaw, 1UP.com, 2011. URL consultato il 22 luglio 2011.
  5. ^ Grasshopper, Yuji Naka Tease New Projects, 1UP.com, 2010. URL consultato il 23 luglio 2011.
  6. ^ Johnny Cullen, Warner to publish Grasshopper’s Lollipop Chainsaw, vg247, 1º agosto 2011. URL consultato il 1º agosto 2011.
  7. ^ Jimmy Urine doing music, voiceover for Lollipop Chainsaw -Destructoid
  8. ^ Hachima Kikō, Lollipop Chainsaw Game Gets Crossover Costumes from 4 Anime, Anime News Network, 6 marzo 2012. URL consultato il 1º aprile 2012.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Videogiochi Portale Videogiochi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Videogiochi