Isole Lofoten

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Lofoten)
Isole Lofoten
Reine-3.jpg
Reine, Lofoten, vista dalla cima del Reinebringen
Geografia fisica
LocalizzazioneMar di Norvegia
Coordinate68°14′00″N 14°34′00″E / 68.233333°N 14.566667°E68.233333; 14.566667Coordinate: 68°14′00″N 14°34′00″E / 68.233333°N 14.566667°E68.233333; 14.566667
Superficie1.227 km²
Isole principaliAustvågøy, Gimsøya, Vestvågøy, Flakstadøya, Moskenesøya
Altitudine massima1.161 m s.l.m.
Geografia politica
StatoNorvegia Norvegia
RegioneNord-Norge
ConteaNordland
DistrettoLofoten
Demografia
Abitanti24.000
Cartografia
Norway - Lofoten.PNG
Localizzazione delle isole Lofoten.
Mappa di localizzazione: Norvegia
Isole Lofoten
Isole Lofoten
voci di isole della Norvegia presenti su Wikipedia

Le isole Lofoten sono un arcipelago della Norvegia che si estende a nord-est tra le contee di Nordland e Troms. In totale hanno una superficie di 1.227 km², e contano oltre 24.000 abitanti.

Geografia e clima[modifica | modifica wikitesto]

Le Lofoten sono divise in aree paragonabili a comuni: Vågan, Vestvågøy, Flakstad, Moskenes, Værøy, e Røst, situate nelle isole più grandi (Austvågøy, Gimsøya, Vestvågøy, Flakstadøya, Moskenesøya). Inoltre costituiscono uno dei distretti tradizionali della Norvegia. Le città più popolate sono Leknes e Svolvær.

Il territorio è caratterizzato da montagne (il monte più alto è il Higravstinden, di 1.161 metri s.l.m.), che finiscono a strapiombo sul mare, una ricchezza per le isole, attraendo molti turisti per la loro particolare bellezza.

La costruzione della E10, e di una serie di costosi tunnel e ponti stradali, ha permesso di congiungere direttamente tutte le principali isole dell'arcipelago, rendendole maggiormente accessibili anche agli autoveicoli.

Le Lofoten si trovano a circa 200 Km.dal circolo polare artico. Nonostante ciò, il clima è caratterizzato da temperature piuttosto miti principalmente grazie alla corrente del Golfo. La temperatura minima registrata nel 2009 è stata di -13,1 °C, il 7 febbraio, mentre la massima di 26,6 °C il 3 agosto. Le temperature medie mensili più basse nel 2009 sono state registrate nei mesi di dicembre (-0,8 °C) e febbraio (-2 °C).

Data la latitudine, le Lofoten sono interessate dal fenomeno del Sole di mezzanotte, e considerate un ottimo punto di osservazione per le aurore boreali.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Svolvær è la città più antica del Circolo polare artico, anche se la sua struttura centrale risale all'epoca dei Vichinghi, si trovano reperti archeologici risalenti a molto prima, circa al 3000-4000 a.C.

Nel 1432 vi sarebbe giunto, spinto da una tempesta, il veneziano Pietro Querini (a testimonianza di quel fatto è stato eretto un monumento, presente tuttora nelle Lofoten), il quale riportò nel continente notizie sulla fauna e la flora dell'arcipelago, oltre alla pratica locale dell'essiccazione del merluzzo (stoccafisso), che avrebbe poi avuto grande fortuna in Italia (in particolare nelle aree venete da cui proveniva Querini): la maggior parte dello stoccafisso prodotto nelle isole Lofoten è infatti esportato proprio in Italia.

Agli inizi del 900 si è tentato di introdurre sull'isola una piccola popolazione di pinguini reali. Ma il tentativo è fallito e i pinguini scomparvero, probabilmente uccisi dalle popolazioni locali.

Economia[modifica | modifica wikitesto]

Il turismo è molto sviluppato: in inverno le condizioni meteorologiche non permettono una visita accurata della zona, ma è comunque possibile sciare e ammirare l'aurora boreale; in estate invece si può assistere al fenomeno del sole di mezzanotte.

Sono state sviluppate significative attività museali (il grande museo vichingo di Borg, e il museo di storia militare e l'esposizione di sculture di ghiaccio di Svolvær); attività escursionistiche marittime e terrestri, e un'intensa attività di scalate montane, per le quali le montagne delle Isole (il "Lofoten Wall") sono celebri.

La popolazione comunque vive principalmente ancora di pesca del merluzzo, che tra l'altro è anche la principale tipologia alimentare delle isole. Sull'isola di Å c'è un museo dedicato allo stoccafisso. Il merluzzo pescato nell'arcipelago delle isole Lofoten è considerato uno dei migliori di tutta la Norvegia, l'Italia importa circa 80% dei merluzzi pescati nelle isole Lofoten e circa il 40% di tutta la Norvegia.

Il comune di Røst, sito su una piccola isola nella parte sud dell'arcipelago, è gemellato con il comune italiano di Sandrigo (VI) dal 2001, con cui intrattiene rapporti non solo diplomatici ma anche culinari: lo stoccafisso delle isole Lofoten viene importato nel centro vicentino in occasione della "Festa del Baccalà", durante la quale viene proposto il piatto tipico del baccalà alla vicentina.

Galleria d'immagini[modifica | modifica wikitesto]

Panorama Isole Lofoten.JPG
Ingrandisci
Panorama.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN248558342 · GND (DE4099762-5