Hallingdal

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Hallingdal è una valle ed un distretto tradizionale della Norvegia, con circa 20.000 abitanti, situata nella zona settentrionale della contea di Buskerud. Include i comuni di Flå, Nes, Gol, Hemsedal, Ål e Hol, i quali cooperano tramite la Corte Distrettuale di Hallingdal (Hallingdal tingrett).

Hallingdal
distretto
Hallingdal – Veduta
Localizzazione
StatoNorvegia Norvegia
RegioneSørlandet
ConteaBuskerud våpen.svg Buskerud
Comune[[Ål, Flå, Gol, Hemsedal, Hol, Nes]]
Località
Amministrazione
CapoluogoNesbyen
Territorio
Coordinate
del capoluogo
60°38′N 9°03′E / 60.633333°N 9.05°E60.633333; 9.05 (Hallingdal)Coordinate: 60°38′N 9°03′E / 60.633333°N 9.05°E60.633333; 9.05 (Hallingdal)
Superficie5 830 km²
Abitanti20 566
Densità3,53 ab./km²
Altre informazioni
Fuso orarioUTC+1
Cartografia
Mappa di localizzazione: Norvegia
Nesbyen
Nesbyen

Geografia[modifica | modifica wikitesto]

Hallingdal è una delle valli più estese della Norvegia orientale, al confine con le contee di Hordaland e Sogn og Fjordane: occupa una superficie di 5.830 km². Il punto più alto delle montagne che circondano la vallata è la cima Hallingskarvet (1.933); altre vette sono il Reineskarvet (1.789 m) e lo Skogshorn (1.728 m). La sezione centrale è invece relativamente piatta: l'altitudine varia da 700 a 1.100 m sul livello del mare. La valle è a forma di V ed è attraversata dal fiume Hallingdal, il quale ha origine nelle propaggini occidentali dell'altopiano di Hardangervidda e scorre nel tratto iniziale in direzione est per poi deviare a sud[1].

Etimologia[modifica | modifica wikitesto]

Il toponimo è probabile che derivi dal termine haddr, vale a dire "acconciatura femminile", che può essere interpretato con il significato di "gente dai capelli lunghi"[2][3]. L'ultimo elemento della parola, -dal, sta invece per "valle".

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Fin dalla preistoria, in particolare durante l'età del ferro, Hallingdal fiorì per il commercio del ferro estratto dalle zone paludose del territorio. Ubicata lungo le strade che collegavano la Norvegia orientale con quella occidentale, Hallingdal e le vallate limitrofe vennero in origine popolate da migranti provenienti da Ovest. Si verificò in ogni caso una mescolanza di questi con i cacciatori locali scesi dalle montagne circostanti. Il cardinale Nicola Breakspear (papa Adriano IV da dicembre del 1154 al 1159), che fu in Scandinavia in qualità di legato papale nel 1153, incorporò queste valli nella diocesi di Stavanger.

Trasporti e curiosità[modifica | modifica wikitesto]

Il distretto è attraversato dalla ferrovia Oslo-Bergen e dalla Strada nazionale R7 (Riksvei 7).
Il capoluogo amministrativo Nesbyen è sede del Museo (all'aperto) di Hallingdal.
Hallingdal è la regione d'origine della danza popolare Halling, con circa 100 ÷ 115 battute al minuto. Oltre a Valdres, è l'unico distretto dove si suona ancora l'antica cetra Langeleik per tastiera allungata.
La parlata locale (Hallingmål) appartiene al gruppo di dialetti con font Nynorsk parlati nella Norvegia orientale.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (NO) Thornsæs e Geir, Hallingdal, su snl.no. URL consultato il 28-04-2019.
  2. ^ (NO) Jørn Sandnes e Ola Stemshaug, Norsk stadnamnleksikon, 2ª ed., Oslo, Det Norske Samlaget, 1980, p. 139, ISBN 82-521-0999-3.
  3. ^ (NO) Leiv Heggstad, Finn Hødnebø e Erik Simensen, Norrøn ordbok, 4ª ed., Oslo, Det Norske Samlaget, 1990, p. 163, ISBN 82-521-3493-9.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]