Casa lunga

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
La ricostruzione di una casa lunga vichinga ad Hobro, in Danimarca.

La casa lunga (long house/longhouse in lingua inglese) è un edificio lungo e stretto composto da una sola stanza.

Il termine è di uso comune in archeologia e antropologia. I tipi più comuni sono la casa lunga neolitica, introdotta dai primi agricoltori neolitici d'Europa, e la casa lunga germanica, costruita a scopo agricolo e diffusa lungo le coste del mare del Nord. Nel Medioevo era presenti numerose varianti: il Langhus scandinavo, la casa lunga del Dartmoor nel sudovest dell'Inghilterra, quelle del nordovest inglese in Cumbria, le "case nere" scozzesi (note anche come taighean dubha), le frisoniche Langhuis, ed in Francia le longère o maison longue.

In Nord America esistevano due tipologie di casa lunga: la casa lunga dei Nativi Americani, appartenenti alle tribù legate agli Irochesi nel nord-est, ed un secondo tipo ideato dai popoli indigeni della costa del Pacifico nord-occidentale; una descrizione dettagliata di quest'ultimo tipo è contenuta nell'opera narrativa dello scrittore inglese John R. Jewitt, il quale trascorse circa tre anni come prigioniero presso la popolazione dei Nootka tra il 1802 e il 1805. In Sud America gli appartenenti al popolo dei Tucano in Colombia e nel nord-ovest del Brasile erano soliti unire in una sola casa lunga diverse abitazioni appartenenti alla stessa famiglia.

Gran parte degli abitanti delle isole asiatiche sud-orientali del Borneo, dell'Indonesia e degli stati di Sarawak e Sabah, in Malesia, vivono tradizionalmente in edifici simili alle case lunghe, noti con il nome di Rumah panjang in malese, e rumah panjai in Iban. Una caratteristica comune di gran parte di questi edifici è il fatto che essi sono sollevati da terra tramite pali di legno e sono suddivisi in due parti, una pubblica e una riservata alla vita privata. Questo modo di costruire sembra essere stato utilizzato per secoli durante la vita nella giungla, poiché altrimenti sarebbe difficile spiegare da parte di queste popolazioni il loro modo di edificare le loro case lunghe. Ad avvalorare questa ipotesi sarebbe anche l'enorme somiglianza di questo stile con quello di strutture simili utilizzati nei villaggi presenti nella giungla dell'America meridionale. L'uso di costruire su palafitte è spiegato in parte come un metodo per evitare i danni causati dalle inondazioni.

Europa[modifica | modifica wikitesto]

Casa-lunga della Cultura della ceramica lineare di Hienheim (V millennio a.C.) - ricostruzione nel museo archeologico di Kelheim (Bassa Baviera).
Casa-lunga di un capo vichingo - ricostruzione al Lofotr Viking Museum a Lofoten, Norvegia.
Casa-lunga tipo "Dartmoor" in granito.
  • Sin dal Neolitico (spec. 5000 a.C.), si diffuse in Europa centrale ed occidentale la tipologia abitativa della casa-lunga (v. Casa lunga neolitica) nelle comunità di agricoltori: solitamente villaggi con 6/12 case-lunghe che ospitavano più nuclei familiari[1].
  • Tra il IV ed il III secolo a.C. le comunità di allevatori germanici delle coste sud-occidentali del Mar del Nord svilupparono un modello precipuo di casa-lunga che si suppone possa aver poi generato varie tipologie medievali di casa-lunga: es. la Langhus scandinava (utilizzata anche come tipologia architettonica per edifici d'uso "pubblico" come la "Sala dell'idromele"), le case-lunghe inglesi[2], gallesi e scozzesi, e la c.d. "Casa bassa germanica" (en. "Low German house").

Alcune delle tipologie di casa-lunga medievale sopravvissute sino ai giorni nostri sono:

  • Le case-lunghe britanniche tipo "Dartmoor" (en. "Dartmoor longhouse") in Devon, Cornwall,[3] e nel Galles dove è nota come "Ty Hir"[4]. Si tratta di edifici destinati al ricovero promiscuo di animali e uomini, costruite lungo un declivio;
  • Le case lunghe inglesi tipo "Cumbria"[5];
  • Le case lunghe scozzesi chiamate "Blackhouse" o Taighean dubha[6];
  • La Longère o Maison longue francese (considerati soltanto gli esemplari affini a quelli di Dartmoor e Cumbria, di probabile origine normanna).

Americhe[modifica | modifica wikitesto]

Asia[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Elizabeth Pollard, Worlds Together, Worlds Apart concise edition vol.1, New York, W.W. Norton & Company, Inc., 2015, pp. 34, ISBN 978-0-393-25093-0.
  2. ^ Description of a Medieval Peasant Long-house at the English Heritage website.
  3. ^ Flying Past - The Historic Environment of Cornwall: The Medieval Countryside, su www.historic-cornwall.org.uk. URL consultato il 16 marzo 2018.
  4. ^ The Dartmoor Longhouse Poster (pdf) Archiviato il 29 maggio 2012 in Internet Archive. See also The Welsh House, A Study In Folk Culture, Y Cymmrodor XLVII, London 1940, Iorwerth C Peate
  5. ^ Longhouse in Cumbria Archiviato il 2 ottobre 2011 in Internet Archive.
  6. ^ Blackhouse in Scotland Archiviato il 31 dicembre 2009 in Internet Archive.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Nuttgens P (1997), The story of architecture, Phaidon Press Ltd.
  • Whittle AWR [e] Yoffee N (1996), Europe in the Neolithic : The Creation of New Worlds, Cambridge University Press.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]