Livio Bussi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Livio Bussi
Nazionalità Italia Italia
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Allenatore (ex difensore)
Carriera
Squadre di club1
1937-1942 Torino 29 (0)
1942-1943 ACIVI 28 (0)
1943-1944 Biellese 18 (0)
1945-1946 Como 20 (0)
1946-1949 Novara 81 (0)
1949-1951 Piombino 56 (2)
1951-1954 Fossanese 19+ (?)
Carriera da allenatore
1956-1957 Fossanese
1957-1958 Pinerolo
1958-1963 Ivrea [1]
1965-1967 Verbania
1967-1969 Pro Vercelli
1969-1970 Aosta
1972-1973 Biellese
1980-1981 Fossanese
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Livio Bussi (Bozzole, 2 ottobre 1917 – ...) è stato un allenatore di calcio e calciatore italiano, di ruolo terzino destro.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore[modifica | modifica wikitesto]

Ha disputato sette campionati in Serie A con Torino, Vicenza e Novara, per complessive 72 presenze in massima serie. Ha inoltre disputato 64 incontri in Serie B con la maglia del Novara, vincendo con i piemontesi il girone A del campionato cadetto 1947-1948.

Allenatore[modifica | modifica wikitesto]

Ha allenato la Fossanese, dove aveva concluso la carriera calcistica[2], il Pinerolo[3] e l'Ivrea[3]. Tra il 1965 e il 1967 è alla guida del Verbania[4], e nel 1972 passa sulla panchina della Biellese[5].

Nel 1980 torna sulla panchina della Fossanese, in coppia con Piero Davico[6].

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Novara: 1947-1948

Allenatore[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Ivrea: 1960-1961
Verbania: 1965-1966

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Almanacco illustrato del Calcio, Carcano edizioni, 1964, p. 183.
  2. ^ Fossano: si decide entro domani, Stampa Sera, 9 agosto 1956, pag.5
  3. ^ a b Ivrea: Livio Bussi "trainer" soddisfatto, Stampa Sera, 20 gennaio 1961, pag.7
  4. ^ Tripaldi
  5. ^ Almanacco illustrato del Calcio 1973, edizioni Panini, pag. 311
  6. ^ Fossanese decimata dalle squalifiche, La Stampa, 27 marzo 1981, pag.11

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Enzo Tipaldi, 50 anni di storia del Verbania Calcio 1945-1995 Da Galimberti a Pedretti, 1ª ed., giugno 1999.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]