Lestoros inca

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Opossum toporagno peruviano
Shrew opossum - Caenolestidae.png
Lestoros inca
Stato di conservazione
Status iucn3.1 LC it.svg
Rischio minimo
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Sottoregno Eumetazoa
Ramo Bilateria
Superphylum Deuterostomia
Phylum Chordata
Subphylum Vertebrata
Infraphylum Gnathostomata
Superclasse tetrapoda
Classe Mammalia
Sottoclasse Theria
Infraclasse Metatheria
Superordine Ameridelphia
Ordine Paucituberculata
Superfamiglia Caenolestoidea
Famiglia Caenolestidae
Genere Lestoros
Oehser, 1934
Specie L. inca
Nomenclatura binomiale
Lestoros inca
Thomas, 1917

L'opossum toporagno peruviano (Lestoros inca Thomas, 1917) è un piccolo marsupiale americano appartenente alla famiglia Caenolestidae. È l'unica specie nota del genere Lestoros Oehser, 1934.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

La lunghezza varia tra 9 e 14 cm, il peso può arrivare a 40 g. Il corpo è coperto da pelo lungo e folto di colore marrone o grigio, più scuro sul dorso e più chiaro sul lato ventrale.
Gli occhi sono piccoli e la vista è debole, mentre il senso dell'olfatto è sviluppatissimo. Le femmine non hanno marsupio e sono dotate di quattro mammelle.

Distribuzione e habitat[modifica | modifica wikitesto]

Areale di Lestoros inca

La specie è diffusa in una zona della Cordigliera delle Ande del Perù meridionale, ad altitudine compresa tra 2800 e 4000 m.

Biologia[modifica | modifica wikitesto]

Le abitudini della specie sono poco conosciute. Si ritiene che, come gli altri membri della famiglia, si nutra soprattutto di invertebrati e forse anche di piccoli vertebrati. Si ritiene che siano animali notturni e vivano al suolo. Le abitudini riproduttive non sono note.

Status e conservazione[modifica | modifica wikitesto]

Anche se lo IUCN non considera la specie a rischio, alcuni autori pensano che la deforestazione in atto nell'areale della specie potrebbe comportare gravi rischi.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]