Peramelemorphia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Peramelemorfi[1]
Taxidermied Bandicoot.jpg
Perameles nasuta
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Mammalia
Infraclasse Metatheria
Superordine Australidelphia
Ordine Peramelemorphia
Ameghino, 1889
Famiglie

I Peramelemorfi (Peramelemorphia Ameghino, 1889) sono l'ordine che comprende i bandicoot e i bilby: questi animali vengono anche indicati con il nome tradizionale di marsupiali onnivori. Tutti i membri dell'ordine sono endemici della massa di terra dell'Australia-Nuova Guinea e la maggior parte di essi presenta la caratteristica forma dei bandicoot: un corpo grassoccio e dal dorso arcuato con un lungo naso leggermente affusolato, grandi orecchie erette, zampe sottili e relativamente lunghe e coda sottile. Il loro peso varia dai 140 grammi ai 2 chili, ma la maggior parte ha le dimensioni di un gattino: circa un chilo.

Relazioni evolutive[modifica | modifica sorgente]

La posizione dei Peramelemorfi all'interno dell'albero genealogico dei marsupiali è stata per molto tempo discussa e controversa. Le specie di questo ordine presentano due caratteristiche morfologiche che mostrano un chiaro collegamento evolutivo con altri gruppi di marsupiali: la forma del piede e i denti. Sfortunatamente, questi aspetti puntano entrambi in direzioni opposte!

Tutti i membri dell'ordine sono poliprotodonti (hanno, cioè, alcune paia di denti frontali inferiori - nel caso dei Peramelemorfi tre paia). Ciò suggerisce che derivino dai Dasiuromorfi (i marsupiali carnivori). Dall'altro lato, i loro piedi presentano un aspetto insolito: il secondo e il terzo dito sono fusi insieme. Questa condizione, nota come «sindattilia», è caratteristica dei Diprotodonti (l'ordine di marsupiali erbivori che comprende canguri, vombati, possum e loro simili).

Per tentare di risolvere la questione è stato ipotizzato che il gruppo dei bandicoot si sia evoluto a partire dai carnivori, mantenendo la dentatura poliprotodonte, e abbia sviluppato indipendentemente un piede posteriore sindattilo; altri scienziati, ritenendo la sindattilia così insolita da non poter essersi sviluppata per due volte, sostengono invece che i Peramelemorfi derivino da una creatura diprotodonte simile a un possum che abbia sviluppato le coppie extra di denti. Una terza ipotesi suggerisce che i bandicoot derivino da un carnivoro primitivo che aveva sviluppato i piedi posteriori sindattili come adattamento per l'arrampicata; da questa creatura discenderebbero anche i Diprotodonti, che in seguito evolveranno la mascella con due denti che dà loro il nome. Le recenti analisi a livello molecolare non sembrano aver risolto la questione, ma senza ombra di dubbio hanno dimostrato che qualunque siano le relazioni con altri ordini di marsupiali, i bandicoot se ne sono distanziati parecchio.

Classificazione[modifica | modifica sorgente]

Per dare una miglior veduta d'insieme, la tabella sottostante mostra anche gli altri rami più importanti dell'albero genealogico dei marsupiali australasiatici.

Specie[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) D.E. Wilson e D.M. Reeder, Peramelemorphia in Mammal Species of the World. A Taxonomic and Geographic Reference, 3ª ed., Johns Hopkins University Press, 2005. ISBN 0-8018-8221-4.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

mammiferi Portale Mammiferi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di mammiferi