Lescaillea equisetiformis

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Lescaillea equisetiformis
Immagine di Lescaillea equisetiformis mancante
Stato di conservazione
Status none NE.svg
Specie non valutata
Classificazione APG IV
Dominio Eukaryota
Regno Plantae
(clade) Angiosperme
(clade) Mesangiosperme
(clade) Eudicotiledoni
(clade) Eudicotiledoni centrali
(clade) Asteridi
(clade) Euasteridi II
Ordine Asterales
Famiglia Asteraceae
Sottofamiglia Asteroideae
Tribù Tageteae
Sottotribù Pectidinae
Classificazione Cronquist
Dominio Eukaryota
Regno Plantae
Superdivisione Spermatophyta
Divisione Magnoliophyta
Classe Magnoliopsida
Sottoclasse Asteridae
Ordine Asterales
Famiglia Asteraceae
Sottofamiglia Asteroideae
Tribù Heliantheae
Sottotribù Pectidinae
Genere Lescaillea
Griseb.
Specie L. equisetiformis
Nomenclatura binomiale
Lescaillea equisetiformis
Griseb.

Lescaillea equisetiformis Griseb. è una pianta della famiglia delle Asteracee, endemica di Cuba. È l'unica specie del genere Lescaillea.

Distribuzione e habitat[modifica | modifica wikitesto]

Lescaillea equisetiformis è un endemismo edafico, cioè ristretto ad aree con specifiche caratteristiche del suolo; in particolare predilige le aree con substrato ultrafemico, ovvero composto da rocce ignee ad alto contenuto di ferro e magnesio.[1]

Tassonomia[modifica | modifica wikitesto]

Lescaillea equisetiformis è l'unica specie nota del genere Lescaillea.
Fa parte della sottotribù Pectidinae, raggruppamento che la classificazione tradizionale colloca all'interno della tribù Heliantheae e che la moderna classificazione filogenetica attribuisce alle Tageteae.[2][3]
Recenti studi filogenetici suggeriscono che i generi cubani Harnackia e Lescaillea siano un sister group del genere messicano Boeberastrum.[4]

Conservazione[modifica | modifica wikitesto]

Questa specie non rientra tra quelle valutate ufficialmente dalla IUCN.
Considerata tuttavia la ristrettezza e la peculiarità del suo habitat, è stato proposto di considerarla una specie in pericolo critico di estinzione (Critically Endangered).[5]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Herrera P. & Ventosa I, Ecology of Cuban Asteraceae (PDF) [collegamento interrotto], in Compositae Newslett. 2005; 42:89-108.
  2. ^ Robinson HE, A Revision of the Tribal and Subtribal Limits of the Heliantheae (Asteraceae) (PDF), Washington, Smithsonian Institution Press, 1981.
  3. ^ Panero JL, Tribe Tagetaeae in: Kadereit & Jeffrey, 2007, pp. 420-431
  4. ^ Loockerman D.J., Turner B.L. and Jansen R.K, Phylogenetic relationships within the Tageteae (Asteraceae) based on nuclear ribosomal ITS and chloroplast ndhF gene sequences, in Systematic Botany 2003; 28: 191-207.
  5. ^ Francisco-Ortega J., Ventosa I., Oviedo R., Jiménez F., Herrera P., Maunder M. and Panero J.L, Caribbean Island Asteraceae: systematics, molecules, and conservation on a biodiversity hotspot, in Bot. Rev. 2008.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Botanica Portale Botanica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di botanica