La supertestimone

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
La supertestimone
Titolo originale La supertestimone
Lingua originale italiano
Paese di produzione Italia
Anno 1971
Durata 104 min
Genere commedia
Regia Franco Giraldi
Soggetto Tonino Guerra, Ruggero Maccari, Luisa Montagnana
Sceneggiatura Tonino Guerra, Ruggero Maccari
Produttore Pio Angeletti, Adriano De Micheli
Casa di produzione Dean Film
Distribuzione (Italia) Titanus
Fotografia Carlo Di Palma
Montaggio Ruggero Mastroianni
Musiche Luis Enríquez Bacalov
Scenografia Gianni Polidori
Costumi Gianni Polidori
Interpreti e personaggi

La supertestimone è un film comico del 1971, diretto dal regista Franco Giraldi Con Monica Vitti e Ugo Tognazzi

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Marino Bottecchia, detto Mocassino, vive alle spalle di Tiziana, una prostituta. Quando la donna viene trovata uccisa, il primo ad essere sospettato del delitto è proprio Marino, ma questi si proclama innocente e fornisce agli inquirenti un alibi di ferro. A questo punto si fa avanti Isolina Pantò, proprietaria di un asilo privato ed ex serva di un convento. Isolina, stravagante e complessata, è rimasta sola dopo essere stata abbandonata dall'unico uomo della sua vita. Avendo riconosciuto Marino dalle foto pubblicate dai giornali, la donna demolisce il suo alibi identificandolo come l'uomo che si aggirava sul luogo del delitto e lo fa condannare a vent'anni di reclusione. Col tempo, attanagliata dai dubbi, Isolina ritratta la sua testimonianza e Marino riesce a ottenere una riduzione della pena a quattro anni. Durante la detenzione, Marino riceve le attenzioni e l'assistenza di Isolina e, quando esce dal carcere, la sposa. Senza molta convinzione si mette a cercare un lavoro, ma finisce per tornare nel giro della malavita costringendo anche la moglie a prostituirsi. Ma quando lei comincia ad affezionarsi a uno dei clienti, Marino minaccia di farle fare la stessa fine che, proprio lui, ha riservato a suo tempo a Tiziana.

Colonna sonora[modifica | modifica wikitesto]

La musica è stata composta da Luis Bacalov

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema