La segretaria privata di mio padre

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
La segretaria privata di mio padre
Lingua originaleItaliano
Paese di produzioneItalia
Anno1976
Durata100 min
Rapporto2,35 : 1
Generecommedia
RegiaMariano Laurenti
SoggettoFrancesco Milizia
SceneggiaturaFrancesco Milizia
ProduttoreLuciano Martino
Produttore esecutivoPietro Innocenzi
Casa di produzioneDania Film
Distribuzione in italianoTitanus
FotografiaPasquale Rachini
MontaggioAlberto Moriani
MusicheGianni Ferrio
ScenografiaElio Micheli
CostumiSilvio Laurenzi
TruccoStefano Trani
Interpreti e personaggi

La segretaria privata di mio padre è un film commedia del 1976 diretto da Mariano Laurenti.[1]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Armando Ponziani, proprietario di un'industria chimica, vive in una villa sul Lago di Como con la moglie Ersilia e il figlio Franco. Essendo a conoscenza delle tendenze dongiovannesche del marito, Ersilia lo ha costretto a far lavorare nel suo stabilimento solamente donne brutte ma ignora che l'uomo ha un'amante svedese, Ingrid, che mantiene in un albergo cittadino. Un giorno i due coniugi rimangono coinvolti in un incidente stradale, nel quale la segretaria dell'uomo scompare misteriosamente.

Il dottor Mingozzi, che aspira a diventare direttore della ditta Ponziani, propone all'uomo la fidanzata Luisa come nuova segretaria. La donna, a causa della sua bellezza, diventa presto oggetto delle attenzioni del padrone e del di lui figlio. Alla fine Luisa si sposerà con Franco e farà in modo che la signora Ersilia intraprenda una relazione con Oscar, amico di Franco, in modo tale da permettere al signor Armando di frequentare liberamente la sua Ingrid.

Note[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema