La grande pioggia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
La grande pioggia
Titolo originaleThe Rains Came
Lingua originaleinglese
Paese di produzioneUSA
Anno1939
Durata103 min
Dati tecniciB/N
rapporto: 1,37 : 1
Generedrammatico
RegiaClarence Brown
Otto Brower e Sol Halperin (registi seconda unità, non accreditati)
Soggettodal romanzo di Louis Bromfield
SceneggiaturaPhilip Dunne e Julien Josephson
ProduttoreDarryl F. Zanuck
Harry Joe Brown (associato)
Casa di produzioneTwentieth Century Fox Film Corporation
Distribuzione (Italia)Fox (1946)
FotografiaArthur C. Miller
Bert Glennon (non accreditato)
MontaggioBarbara McLean
Effetti specialiFred Sersen e Edmund H. Hansen
MusicheAlfred Newman
ScenografiaWilliam S. Darling, George Dudley
Thomas Little (arredatore)
CostumiGwen Wakeling
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani
Premi

La grande pioggia (The Rains Came) è un film del 1939 diretto da Clarence Brown tratto da un romanzo di Louis Bromfield. Il film racconta il triangolo amoroso che coinvolge una lady inglese, una sua vecchia fiamma ed un dottore indiano mentre a causa della stagione delle piogge l'intera città rischia di venire allagata. È stato il primo film a vincere l'Oscar ai migliori effetti speciali.

Nel 1955 venne realizzato un remake intitolato Le piogge di Ranchipur.

Nel DVD pubblicato nel 2013 è presente il doppiaggio italiano originale.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Tom Ransome che vive a Ranchipur da anni ed è molto amico di Rama Safti, che rappresenta la nuova India, viene raggiunto da Lady Edwina, ex amante ora sposata con lord Esketh. La donna tenta di sedurre Rama Safti ma piano piano si innamora di lui. Nel frattempo, Fern Simon, giovane figlia di un missionario, si innamora di Tom. Un terremoto prima e una inondazione poi devastano la città di Ranchipur dove scoppia una epidemia di colera. Lord Esketh muore e sua moglie Edwina decide di aiutare Safti nel dare sostegno e cure alla popolazione stremata. Purtroppo anche lei si ammala e muore mentre Tom accetta l'amore della giovane Fern.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • (EN) Lawrence J. Quirk, The Films of Myrna Loy, The Citadel Press Secaucus, New Jersey 1980, ISBN 0-8065-0735-7

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema