La finta scema

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
La finta scema
Lingua originaleitaliano
Generecommedia per musica
MusicaAntonio Salieri
LibrettoGiovanni De Gamerra
Attidue
Prima rappr.9 settembre 1775
TeatroBurgtheater di Vienna
Personaggi
  • Don Pisone, gentiluomo e padrone del castello di Bella-Sponda (basso)
  • Argante, marchese di Capoduro (basso)
  • Tirbuzio, figlio del Marchese (tenore)
  • Vanesia, figlia del Marchese (soprano)
  • Rosina, finta scema, figlia d'un fattore di Don Pisone (soprano)
  • Ernesto, amante corrisposto di Rosina, agente di Don Pisone (tenore)
  • Donna Ortensia, vecchia moglie del colonnello Tremò (contralto)
  • Colonnello Tremò, creduto morto alla guerra (basso)
  • Ninetta, figlia del colonnello (soprano)
  • Giannino, figlio del colonnello (soprano)

La finta scema è un'opera in due atti di Antonio Salieri, su libretto di Giovanni De Gamerra. La prima rappresentazione ebbe luogo al Burgtheater di Vienna il 9 settembre 1775.[1]

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Gherardo Casaglia, Première di "La finta scema", AmadeusOnline.net - Almanacco. URL consultato il 21 aprile 2014 (archiviato dall'url originale il 22 aprile 2014).
Musica classica Portale Musica classica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica classica