Cublai, gran kan de' Tartari

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Cublai, gran kan de' Tartari
Lingua originaleitaliano
Genereopera eroicomica
MusicaAntonio Salieri
LibrettoGiovanni Battista Casti
Attidue
Prima rappr.18 giugno 1998
TeatroStadttheater di Würzburg
Personaggi
  • Cublai, gran Can dei Tartari e imperatore della China (basso)
  • Lipi, figlio di Cublai, fanciullo imbecille (soprano)
  • Timur, nipote di Cublai, amante d'Alzima (tenore)
  • Alzima, principessa di Bengala, prima destinata in isposa a Lipi, poi spoa a Timur (soprano)
  • Posega, ajo di Lipi e lama di Fò (basso)
  • Orcano, maestro di cerimonie ed introduttore (basso)
  • Bozzone (basso)
  • Memma (soprano)

Cublai, gran kan de' Tartari è un'opera in due atti di Antonio Salieri, su libretto di Giovanni Battista Casti. L'opera non venne mai rappresentata durante la vita del compositore.[1]

La prima rappresentazione ebbe luogo solo in tempi moderni, il 18 giugno 1998 allo Stadttheater di Würzburg[2], in traduzione tedesca (Kublai, Großer Khan der Tataren) e con la regia di Ulrich Peters[3]; l'orchestra filarmonica di Würzburg era diretta da Johan van Slageren, e gli interpreti furono: Heiko Trinsinger (Cublai), Albrecht Kludszuweit (Lipi), Christian Baumgärtel (Timur), Diana Damrau (Alzima), Bernd Hofmann (Posega), Tero Hannula (Orcano), Patrick Simper (Bozzone) e Petra Labitzke (Memma).[4]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

La scena si immagina in una città detta Bambalù, l'odierna Pechino.

Timur e Alzima si amano, ma Alzima è promessa a Lipi, figlio demente di Cublai. La vicenda termina felicemente, grazie alla decisione di Cublai di esiliare Lipi e cedere il regno a Timur.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) John A. Rice, Salieri, Antonio, in Stanley Sadie (a cura di), The New Grove Dictionary of Opera, Volume Four, Oxford University Press, 2004, ISBN 978-0-19-522186-2.
  2. ^ Gherardo Casaglia, Première di "Cublai, gran kan de' Tartari", AmadeusOnline.net - Almanacco. URL consultato il 21 aprile 2014 (archiviato dall'url originale il 22 aprile 2014).
  3. ^ (DE) Inszenierungen – Dr. Ulrich Peters, su dr-ulrich-peters.de. URL consultato il 21 aprile 2014.
  4. ^ (DE) Kublai, Khan, su simper.de. URL consultato il 21 aprile 2014 (archiviato dall'url originale il 4 marzo 2016).
Musica classica Portale Musica classica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica classica