La donna e lo spettro

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
La donna e lo spettro
Bob Hope and Paulette Goddard in The Ghost Breakers trailer.JPG
Bob Hope e Paulette Goddard
Titolo originale The Ghost Breakers
Lingua originale inglese
Paese di produzione Stati Uniti d'America
Anno 1940
Durata 85 min
Colore bianco e nero
Audio sonoro
Rapporto 1.37 : 1
Genere commedia, orrore
Regia George Marshall Paul Dickey, Charles W. Goddard
Sceneggiatura Walter DeLeon
Produttore Arthur Hornblow Jr.
Produttore esecutivo William LeBaron
Casa di produzione Paramount Pictures
Fotografia Charles Lang
Montaggio Ellsworth Hoagland
Effetti speciali Farciot Edouart (process photography)
Musiche Ernst Toch, Victor Young
Scenografia Hans Dreier, Robert Usher (art director)
Costumi Edith Head
Interpreti e personaggi

La donna e lo spettro (The Ghost Breakers) è un film del 1940 diretto da George Marshall.

È una commedia horror statunitense con Bob Hope, Paulette Goddard e Richard Carlson. È basato sulla commedia teatrale del 1909 The Ghost Breaker di Paul Dickey e Charles W. Goddard.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Il film, diretto da George Marshall su una sceneggiatura di Walter DeLeon con il soggetto di Paul Dickey e Charles W. Goddard (autori della commedia teatrale), fu prodotto da Arthur Hornblow Jr.[1] per la Paramount Pictures[2] e girato nei Paramount Studios a Hollywood, Los Angeles, California,[3] nel gennaio del 1940.[4][5]

Colonna sonora[modifica | modifica wikitesto]

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

Il film fu distribuito con il titolo The Ghost Breakers negli Stati Uniti dal 21 giugno 1940[6] (première a Detroit il 7 giugno[5]) al cinema dalla Paramount Pictures.[2]

Altre distribuzioni:[6]

  • in Australia il 28 ottobre 1940
  • in Svezia il 15 febbraio 1941 (Ingen rädder för spöken)
  • in Finlandia il 27 aprile 1941 (Mustan saaren kummitus)
  • in Portogallo il 17 luglio 1942 (O Castelo Maldito)
  • in Francia il 9 luglio 1947 (Le mystère du château maudit)
  • in Danimarca il 15 gennaio 1951
  • in Italia (La donna e lo spettro)
  • in Danimarca (Dus med spøgelserne)
  • in Spagna (El castillo maldito)
  • in Belgio (Le mystère du château maudit e Het geheim van het vervloekt kasteel)
  • in Grecia (Kynigos fantasmaton)
  • in Brasile (O Castelo Sinistro)

Critica[modifica | modifica wikitesto]

Secondo il Morandini il film è una "spassosa commedia in cui la miscela tra brivido e comicità funziona a meraviglia".[7] Secondo Leonard Maltin "l'intreccio è fin troppo sviluppato per essere un film con Bob Hope".[8]

Promozione[modifica | modifica wikitesto]

La tagline è: " The two stars of "The Cat and the Canary" find love and laughter in a haunted house! ".[9]

Remake[modifica | modifica wikitesto]

Lo stesso George Marshall realizzò nel 1953 un remake del film, sempre per la Paramount Pictures, intitolato Morti di paura, con protagonisti Dean Martin e Jerry Lewis. Anche Bob Hope, non accreditato, appare nel film nel ruolo di uno scheletro.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) IMDb - Cast e crediti completi. URL consultato il 24 maggio 2013.
  2. ^ a b (EN) IMDb - Crediti per le compagnie. URL consultato il 24 maggio 2013.
  3. ^ (EN) IMDb - Luoghi delle riprese. URL consultato il 24 maggio 2013.
  4. ^ (EN) IMDb - Box office / incassi. URL consultato il 24 maggio 2013.
  5. ^ a b (EN) American Film Institute. URL consultato il 24 maggio 2013.
  6. ^ a b (EN) IMDb - Date di uscita. URL consultato il 24 maggio 2013.
  7. ^ MYmovies. URL consultato il 24 maggio 2013.
  8. ^ Leonard Maltin, Guida ai film 2009, Dalai editore, 2008, p. 615, ISBN 8860181631. URL consultato il 24 maggio 2013.
  9. ^ (EN) IMDb - Tagline. URL consultato il 24 maggio 2013.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema