L'albero di Antonia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
L'albero di Antonia
L'albero di Antоnia.png
una scena del film
Titolo originale Antonia
Lingua originale olandese
Paese di produzione Paesi Bassi, Belgio, Gran Bretagna
Anno 1995
Durata 102 min
Colore colore
Audio Dolby Digital
Rapporto 1,85:1
Genere drammatico, commedia
Regia Marleen Gorris
Soggetto Marleen Gorris
Sceneggiatura Marleen Gorris
Produttore Gerard Cornelisse, Hans de Weers, Hans de Wolf
Distribuzione (Italia) Lucky Red
Fotografia Willy Stassen
Montaggio Michiel Reichwein,
Wim Louwrier
Effetti speciali Steven van Couwelaar
Musiche Ilona Sekacz
Scenografia Harry Ammerlaan
Costumi Jany Temime
Trucco Jan Sewell (designer)
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani
Premi

L'albero di Antonia è un film del 1995, frutto di una coproduzione olandese-belga-britannica, diretto dalla regista, scrittrice e femminista olandese Marleen Gorris.

La pellicola ha vinto l'Oscar al miglior film straniero nel 1996 e l'anno precedente il People's Choice Award (Premio "Scelta del pubblico") al Toronto International Film Festival.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Alla fine della guerra, Antonia torna al paese natio, nei Paesi Bassi, con la figlia Danielle: le due donne fonderanno una grande famiglia allargata di stampo matriarcale. Nei quarant'anni narrati nel film accade di tutto: amore, morte, lavoro, religione, sesso, odio e vendetta, ma anche filosofia, coraggio e poesia.
Una mattina Antonia si sveglia conscia che quello sarà l'ultimo suo giorno di vita: avverte tutti e muore circondata dai suoi affetti.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]