L'innocenza di padre Brown

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
L'innocenza di padre Brown
Titolo originaleThe Innocence of Father Brown
Altri titoliIl candore di padre Brown
AutoreG.K.Chesterton
1ª ed. originale1911
Genereracconti
Sottogeneregialli
Lingua originale inglese
AmbientazioneInghilterra
Protagonistipadre Brown
Coprotagonistiinvestigatore Hercule Flambeau
Altri personaggiAristide Valentin †
Seguito daLa saggezza di padre Brown

L'innocenza di padre Brown, oppure Il candore di padre Brown[1] (titolo originale: The Innocence of Father Brown) è una raccolta di racconti gialli dello scrittore inglese G.K.Chesterton composta nel 1911. È il primo di una raccolta di racconti che hanno come protagonista padre Brown, un prete cattolico-romano che proviene da un villaggio dell'Essex. Il personaggio fa la sua prima apparizione nel racconto La croce azzurra, pubblicato originariamente su una rivista, e poi incluso in questa raccolta.

Racconti[modifica | modifica wikitesto]

Ogni libro della raccolta è composto da storie brevi, qui di seguito i titoli che vanno a comporre L'innocenza di padre Brown:

  • La croce azzurra, titolo originale The blue cross
  • Il giardino segreto, titolo originale The secret garden
  • Gli strani passi, titolo originale The queer feet
  • Le stelle volanti, titolo originale The Flying Stars
  • L'uomo invisibile, titolo originale The invisible man
  • L'onore di Israel Gow, titolo originale The honour of Israel Gow
  • La forma errata, titolo originale The wrong shape
  • I peccati del principe Saradine, titolo originale The sins of prince Saradine
  • Il martello di Dio, titolo originale The hammer of God
  • L'occhio di Apollo, titolo originale The eye of Apollo
  • All'insegna della spada spezzata, titolo originale The Sign of the Broken Sword
  • I tre strumenti di morte, titolo originale The three tools of death'

Edizioni[modifica | modifica wikitesto]

  • G.K.Chesterton, The Innocence of Father Brown, Prima Edizione in raccolta Lingua Originale, Cassel, 1911, pp. 335.
  • G.K.Chesterton, L'innocenza di padre Brown, traduzione di Enrica De Carli, Garzanti per tutti - I romanzi famosi, Garzanti, 1966, pp. 246.
  • G.K. Chesterton, L'innocenza di padre Brown, curato da Finesso R., I classici per la scuola, Agenzia Libraria Editrice, 2004, pp. 248, ISBN 978-88-87647-22-8.
  • G.K.Chesterton, L'innocenza di padre Brown, curato da Finesso R., I classici per tutti, Agenzia Libraria Editrice, 2004, pp. 224, ISBN 978-88-87647-23-5.
  • G.K.Chesterton, Il candore di padre Brown, traduzione di Paolo Morganti, Chestertoniana, Morganti, 2007, pp. 320, ISBN 978-88-87549-69-0.
  • G.K.Chesterton, L'innocenza di padre Brown, Grande Universale Mursia, Mursia, 2008, pp. 243, ISBN 978-88-425-4006-9.
  • G.K.Chesterton, L'innocenza di padre Brown, traduzione di Gian Dàuli, Edizioni Lindau, 2017, pp. 320, ISBN 9788867086726.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Titolo utilizzato per l'edizione del vuolume pubblicato dalla casa editrice Morganti, Il candore di padre Brown, su morgantieditori.it, 22 febbraio 2012.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN183437354