Il ritorno di don Chisciotte

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Il ritorno di don Chisciotte
Titolo originaleThe Return of Don Quixote
AutoreGilbert Keith Chesterton
1ª ed. originale1927
Genereromanzo
Lingua originale inglese

« Un uomo non merita una spada fino a quando non riuscirà a tenerla dalla parte della lama. La sua mano sanguinerà, ma è così che vedrà la Croce. »

(G. K. Chesterton, Il ritorno di don Chisciotte)

Il ritorno di don Chisciotte (The Return of Don Quixote) è un romanzo di G. K. Chesterton, pubblicato per la prima volta nel 1927.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Michael Herne è uno strano bibliotecario con una passione per gli ittiti; costretto a partecipare a una commedia su Riccardo Cuor di leone, rimane improvvisamente entusiasta del medioevo e rifiuta di togliersi gli abiti di scena, dando il via a un movimento che sostiene il ritorno alle forme della società medievale. Il suo intento vede il sostegno dell'aristocrazia, che intende usarlo contro le pretese sindacali dei minatori di carbone; ma i risultati dello scontro saranno completamente inaspettati.

Edizioni[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Letteratura Portale Letteratura: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di letteratura