Kyril di Bulgaria

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Kyril di Bulgaria

Kyril di Bulgaria, Principe di Preslav (Sofia, 17 novembre 1895Sofia, 1º febbraio 1945), fu il secondo figlio di Ferdinando I di Bulgaria e della prima moglie, Maria Luisa di Borbone-Parma. Pertanto era il fratello minore di Boris III di Bulgaria.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nel settembre 1936 il Principe Kyril accompagnò Edoardo VIII del Regno Unito in un viaggio per la Bulgaria. Presente alla morte del fratello, lo zar Boris III, avvenuta il 28 agosto 1943, Kyril fu nominato capo da un consiglio di reggenza nominato dal Parlamento bulgaro, per agire come Capo di Stato finché il figlio di Boris, Simeone II di Bulgaria, non avesse raggiunto i 18 anni.

Kyril, con la vedova zarina Giovanna di Savoia, figlia del re d'Italia Vittorio Emanuele III, condusse i funerali di Stato di suo fratello Boris III il 5 settembre 1943 alla Cattedrale di Aleksandăr Nevski, a Sofia, procedendo attraverso la città giungendo alla stazione ferroviaria dove il treno funebre aspettava per caricare il corpo del defunto Zar, e portarlo al monastero di Rila.

In seguito i tre governi seguenti si impegnarono per abrogare il trattato Bulgaria-Germania, cosa che avrebbe concesso loro di utilizzare la ferrovia che portava in Grecia, così le SS tedesche furono mandare a pattugliare i binari. Una delegazione bulgara fu così mandata verso il Cairo, nel tentativo di negoziare con gli USA e l'Inghilterra, ma fallì, poiché le due nazioni si rifiutarono di incontrare i bulgari senza la presenza dell'Unione sovietica.

A dispetto delle continue sconfitte diplomatiche di Sofia nei confronti dell'URSS, alla fine dell'agosto 1944 i sovietici dichiararono guerra alla Bulgaria, e le truppe sovietiche attraversarono i confini rumeni. Il Fronte Patriottico, una coalizione del Partito Comunista Bulgaro, la sinistra dell'Unione Agraria, il gruppo Zveno e alcuni politici pro-URSS che erano tornati dall'esilio nell'Unione, attuarono un colpo di Stato nel 9 settembre 1944 e presero il potere.

Nella notte del 1º febbraio 1945 Kyril, con l'ex Primo Ministro Bogdan Filov, il generale Nikola Mihov e altri ministri del passato governo furono giustiziati. Le loro condanne a morte erano state pronunciate lo stesso giorno da un "Tribunale del popolo".

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Cavaliere dell'Ordine Supremo della Santissima Annunziata - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere dell'Ordine Supremo della Santissima Annunziata
— 1930
Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine dei Santi Maurizio e Lazzaro - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine dei Santi Maurizio e Lazzaro
— 1930
Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine della Corona d'Italia - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine della Corona d'Italia
— 1930

Ascendenza[modifica | modifica wikitesto]

Albero genealogico di tre generazioni di Kyril di Bulgaria
Kiryl di Bulgaria Padre:
Ferdinando I di Bulgaria
Nonno paterno:
Augusto di Sassonia-Coburgo-Kohary
Bisnonno paterno:
Ferdinando di Sassonia-Coburgo-Kohary
Bisnonna paterna:
Maria Antonia di Koháry
Nonna paterna:
Clementina d'Orléans
Bisnonno paterno:
Luigi Filippo di Francia
Bisnonna paterna:
Maria Amalia di Borbone-Napoli
Madre:
Maria Luisa di Borbone-Parma
Nonno materno:
Roberto I di Parma
Bisnonno materno:
Carlo III di Parma
Bisnonna materna:
Luisa Maria di Borbone-Francia
Nonna materna:
Maria Pia di Borbone-Due Sicilie
Bisnonno materno:
Ferdinando II di Borbone
Bisnonna materna:
Maria Teresa d'Asburgo-Teschen

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN5734277 · ISNI (EN0000 0000 4788 967X · LCCN (ENnr91043763 · GND (DE119126737 · BNF (FRcb16643743s (data)
Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie