Kill List

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Kill List
KillList2011.png
Titoli di testa del film
Titolo originaleKill List
Lingua originaleinglese
Paese di produzioneRegno Unito
Anno2011
Durata95 min
Generedrammatico, orrore, thriller
RegiaBen Wheatley
SceneggiaturaBen Wheatley e Amy Jump
ProduttoreClaire Jones, Andy Starke, Barry Ryan (co-produttore), Ally Gipps (produttore associato)
Produttore esecutivoKatherine Butler, Hugo Heppell, Robin Gutch
Casa di produzioneWarp X, Rook Films
FotografiaLaurie Rose
MontaggioRobin Hill (con Ben Wheatley e Amy Jump)
MusicheJim Williams
ScenografiaDavid Butterworth
CostumiLance Milligan
TruccoFiona Lavin
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani
Premi

Kill List è un film horror britannico del 2011 diretto da Ben Wheatley, scritto insieme ad Amy Jump, con protagonisti Neil Maskell, Michael Smiley e MyAnna Buring.

Quando un soldato britannico ritorna a casa da Kiev, ritrova un vecchio amico che lo convince a divenire assassino su commissione insieme a lui. Il suo passato disturbato viene a galla mentre l'uomo inizia a perdere il controllo durante il lavoro, e mentre i mandanti alzano la posta. Il film è stato girato a Sheffield, nel South Yorkshire, in Inghilterra.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Jay (Neil Maskell) e Gal (Michael Smiley) sono ex soldati che sono divenuti assassini su commissione da quando hanno lasciato l'esercito. Mentre Gal è tranquillo e rilassato, Jay soffre ancora per una missione disastrosa non specificata a Kiev. Nonostante la moglie Shel (MyAnna Buring) lo spinga a farlo, Jay non ha più trovato un lavoro, e la famiglia inizia a non avere più soldi. Shel organizza una cena tra amici a cui invita Gal e la sua ultima fidanzata, Fiona (Emma Fryer), una manager di risorse umane. Durante la serata, Gal rivela di avere un nuovo lavoro per loro, e Shel incoraggia il marito. Nel frattempo, Fiona si reca alla toilette e traccia un simbolo sul retro dello specchio del bagno, prelevando un pezzo di carta che Jay aveva precedentemente utilizzato per tamponare una perdita di sangue durante la rasatura. Jay accetta il lavoro, e i due uomini incontrano il cliente, che ha una lista di tre persone da uccidere. Il cliente, inaspettatamente, fa un taglio sulla sua mano e su quella di Jay, in modo che il contratto venga firmato col sangue.

Il primo obiettivo, un prete, sembra riconoscere Jay e lo ringrazia prima di venire ucciso. Il secondo nome sulla lista è un archivista che colleziona video pedopornografici. Anche lui ringrazia Jay, che per il disgusto dovuto ai video, lo tortura e lo picchia selvaggiamente fino alla morte con un martello. Jay insiste nell'inseguire e uccidere i soci dell'archivista, e mentre Gal fa ricerche all'interno dei loro files, trova una cartella su Jay e lui, che contiene dettagli sulla loro missione di Kiev. Anche se non lo riconoscono, la cartella contiene il simbolo che Fiona aveva inciso sullo specchio di Jay.

Gal informa Jay che mentre razziava la cassaforte della casa della seconda vittima, aveva preso abbastanza denaro da coprire la somma totale che avrebbero ricevuto per contratto. La coppia decide quindi di abbandonare il contratto e di tornare a casa. Quando la sua mano tagliata fa infezione, Jay si fa visitare, per scoprire che il suo dottore è stato sostituito da un altro uomo che gli dà solo un consiglio criptico. Jay e Gal ritornano dal loro cliente e propongono un compromesso al posto della terza uccisione. Il cliente rifiuta e minaccia di uccidere entrambe le loro famiglie se il contratto non verrà completato. Shel pertanto porta il loro figlio Sam al cottage della famiglia, mentre Jay e Gal tornano al lavoro.

L'obiettivo finale è un membro del Parlamento che vive in una casa di campagna inglese. Mentre studiano l'obiettivo, Jay e Gal osservano una strana cerimonia nel bosco che culmina con un sacrificio umano. Jay apre il fuoco con un fucile, e il capo della cerimonia si offre a Jay come vittima sacrificale. Gli altri uomini mascherati danno la caccia ai due assassini in un complesso sotterraneo; Gal viene raggiunto e gravemente ferito, obbligando Jay a ucciderlo per non farlo soffrire. Fuori dai tunnel, Jay si dirige verso il cottage della sua famiglia e incontra Shel. Quando esce, Jay vede che gli pneumatici della loro auto sono stati squarciati e sono state accese torce nel campo vicino. Jay tenta di localizzare gli aggressori, ma viene steso a terra e perde conoscenza. Dentro il cottage, Shel si arma e uccide diversi invasori.

Jay si sveglia nel campo, circondato dagli uomini mascherati, che lo spogliano e gli mettono una maschera sulla faccia. Jay si trova di fronte la sua ultima vittima, "il Gobbo", un uomo mascherato con indosso un mantello e che brandisce un coltello. Dopo una lotta brutale a colpi di coltello, Jay trionfa, solo per scoprire che "il Gobbo" era sua moglie, con Sam aggrappato alla schiena. Shel sembra ridere mentre muore. Gli uomini mascherati applaudono e rimuovono le maschere, rivelandosi essere, tra gli altri, Fiona, il cliente che aveva commissionato gli omicidi e l'uomo che aveva sostituito il dottore. Il film termina con Jay che viene incoronato dal gruppo di uomini.

Cast[modifica | modifica wikitesto]

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema