Joseph-Marie Sardou

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Joseph-Marie Sardou, S.C.J.
arcivescovo della Chiesa cattolica
Template-Archbishop.svg
 
Incarichi ricoperti
 
Nato25 ottobre 1922 a Marsiglia
Ordinato presbitero12 marzo 1949
Nominato arcivescovo31 maggio 1985 da papa Giovanni Paolo II
Consacrato arcivescovo30 settembre 1985 dal cardinale Bernardin Gantin
Deceduto19 settembre 2009 (86 anni) a Roma
 

Joseph-Marie Sardou (Marsiglia, 25 ottobre 1922Roma, 19 settembre 2009) è stato un arcivescovo cattolico francese.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Monsignor Joseph-Marie Sardou nacque a Marsiglia il 25 ottobre 1922.

Formazione e ministero sacerdotale[modifica | modifica wikitesto]

Il 12 marzo 1949 fu ordinato presbitero per la Congregazione del Sacro Cuore di Gesù. Nel 1957 fu eletto procuratore generale del suo ordine. Nel 1962 fondò la parrocchia romana di San Cirillo Alessandrino situata nella zona di Tor Sapienza, in viale Giorgio Morandi. Nel 1980 fu eletto superiore generale della Congregazione del Sacro Cuore di Gesù.

Ministero episcopale[modifica | modifica wikitesto]

Il 31 maggio 1985 papa Giovanni Paolo II lo nominò arcivescovo di Monaco. Ricevette l'ordinazione episcopale il 30 settembre successivo nella cattedrale dell'Immacolata Concezione a Monaco dal cardinale Bernardin Gantin, prefetto della Congregazione per i vescovi, coconsacranti l'arcivescovo-vescovo di Strasburgo Charles-Amarin Brand e il vescovo ausiliare di Marsiglia Louis Jean Dufaux. Fu il primo e finora l'unico vescovo del suo ordine.

Consacrò la nuova parrocchia di San Nicola nel quartiere di Fontvieille.

Il 16 maggio 2000 papa Giovanni Paolo II accettò la sua rinuncia al governo pastorale della diocesi per raggiunti limiti di età. Si trasferì quindi a Roma, presso la parrocchia di San Cirillo Alessandrino.

Morì a Roma il 19 settembre 2009 dopo una lunga malattia all'età di 86 anni. Il suo corpo fu successivamente trasferito a Monaco dove venne esposto in una delle cappelle laterali della cattedrale dell'Immacolata Concezione. Le esequie si tennero il 30 settembre alle ore 10.30 e furono presiedute da monsignor Bernard Barsi. La celebrazione vide la partecipazione, tra gli altri, del principe Alberto II di Monaco. Al termine del rito fu sepolto nella cripta dei vescovi sotto la cappella del Santissimo Sacramento.[1]

Genealogia episcopale[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Rev Joseph-Marie Sardou, su findagrave.com. URL consultato il 18 dicembre 2018.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]