John Cazale

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

John Holland Cazale (Revere, 12 agosto 1935New York, 13 marzo 1978) è stato un attore statunitense.

Nell'arco di sette anni recitò in cinque film che furono tutti candidati al premio Oscar al miglior film; nonostante il numero esiguo di ruoli, e la prematura scomparsa, è ricordato per la caratterizzazione intensa di personaggi eccentrici e malinconici[1][2].

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Cazale nacque a Revere[3], nel Massachusetts, secondogenito dei tre figli[4] di John Cazale, d'origini italiane, e di Cecilia Holland, d'origini irlandesi[5]. Aveva una sorella maggiore, Catherine (1931-2000), ed un fratello minore, Stephen[4]. Crebbe tra Winchester e Williamstown, dove frequentò la locale Buxton School e cominciò ad interessarsi alla recitazione, frequentando una filodrammatica locale. Studiò teatro inizialmente all'Oberlin College, nell'Ohio, per poi trasferirsi alla Boston University, dove ebbe come docente Peter Kass[6][7].

Trasferitosi poi a New York, nell'intento di partecipare a spettacoli teatrali e programmi per la televisione, conobbe un giovane Al Pacino, con il quale strinse una forte amicizia[8][9][10]; nel contempo si manteneva lavorando per una compagnia petrolifera. Dopo alcune prestazioni teatrali, Cazale fece il suo esordio al cinema e conquistò pubblico e critica nella parte di Fredo Corleone ne Il padrino e Il padrino - Parte II di Francis Ford Coppola, che lo volle anche ne La conversazione, insieme a Gene Hackman. Nel 1975 recitò per la prima volta in un film non diretto da Coppola: Sidney Lumet, sotto imposizione di Al Pacino,[1] lo inserì tra gli attori di Quel pomeriggio di un giorno da cani (Dog Day Afternoon). L'interpretazione gli consentì di ricevere la sua prima nomina ad un premio cinematografico: fu tra i papabili vincitori del Golden Globe 1976 per il miglior attore non protagonista (il premio andò poi a Richard Benjamin). Al Pacino disse in seguito: «Era il mio compagno di recitazione ideale, avrei voluto recitare con lui sempre, per tutta la vita»[1].

Benché malato di cancro ai polmoni[11], Cazale scelse di continuare a lavorare per poter terminare il suo ultimo film, Il cacciatore, a fianco della sua compagna Meryl Streep. Quando la Universal Studios venne a sapere della malattia di Cazale, si dimostrò contraria ad ingaggiarlo, perché la sua eventuale morte prima della fine delle riprese sarebbe costata troppo alla produzione, ma la stessa Streep, Robert De Niro ed il regista Michael Cimino riuscirono a convincere la produzione.[12] E grazie ad alcune modifiche del piano di lavorazione del film fatte da Cimino, l'attore fu in grado di terminare tutte le sue scene, ma non vide mai il film finito, poiché morì prima che le riprese fossero terminate.

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Attore[modifica | modifica wikitesto]

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Doppiatori italiani[modifica | modifica wikitesto]

Nelle versioni in italiano dei suoi film, John Cazale è stato doppiato da:

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c Meryl Streep ricorda John Cazale, su l-arcadinoe.com. URL consultato il 6 luglio 2014.
  2. ^ 2, su huffingtonpost.it.
  3. ^ Gina Piccalo, John Cazale, A Godfather of Acting, The Daily Beast, 31 maggio 2010. URL consultato il 22 gennaio 2012.
  4. ^ a b TCM profile - John Cazale, su tcm.com.
  5. ^ John Cazale profile, TVGuide; accessed March 7, 2015.
  6. ^ Weber, Bruce, Peter Kass, 85, Bold Teacher of Acting, Is Dead, in New York Times, 7 agosto 2008.
  7. ^ Who's Who in the Cast - Agamemnon Playbill, su playbill.com.
  8. ^ Fretts, Bruce. "Unfortunate Son". Entertainment Weekly. Feb. 21, 2003.
  9. ^ 1967–1968 Obie Awards, in infoplease.com. URL consultato il 24 giugno 2015.
  10. ^ New York News and Events - The Village Voice, in The Village Voice. URL consultato il 24 giugno 2015.
  11. ^ Daniel Eagan, America's Film Legacy: The Authoritative Guide to the Landmark Movies in the National Film Registry, Continuum International Publishing Group, 2009, p. 751, ISBN 978-0-8264-2977-3.
  12. ^ Nello speciale "John Cazale - Il padrino mancato", andato in onda su SkyArte il 3 marzo 2013, la Streep sostiene di essere convinta che sia stato De Niro (segretamente) a garantire finanziariamente il costo di una tale eventualità

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN76514596 · ISNI (EN0000 0001 0989 8433 · LCCN (ENno99041599 · GND (DE129187194 · BNE (ESXX1678224 (data) · BNF (FRcb140296735 (data) · J9U (ENHE987007441246005171 (topic) · CONOR.SI (SL14252131 · WorldCat Identities (ENlccn-no99041599