Jan Hruška

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jan Hruška
Hruska.jpg
Nazionalità Rep. Ceca Rep. Ceca
Ciclismo Cycling (road) pictogram.svg
Specialità Strada
Ritirato 2007
Carriera
Squadre di club
1996-1999 ZVVZ
2000 Vitalicio Seguros
2001-2003 ONCE
2004-2005 Liberty Seguros
2006 3 Molinos Resort
2007 Relax
Nazionale
1999-2005 Rep. Ceca Rep. Ceca
 

Jan Hruška (Uničov, 4 febbraio 1975) è un ex ciclista su strada ceco.

Professionista dal 1996 al 2007, oltre a vincere due tappe al Giro d'Italia 2000 fu per due volte campione nazionale a cronometro.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Passato professionista nel 1996 con la squadra ceca ZVVZ, Hruška è stato soprattutto un ottimo cronoman.

Ottenne le sue principali vittorie con la maglia della Vitalicio Seguros-Grupo Generali in due tappe a cronometro del Giro d'Italia 2000: il prologo a Roma (che gli permise di indossare la maglia rosa nella prima tappa), davanti a Paolo Savoldelli e Bradley McGee, e la tappa a cronometro dell'ultima settimana, da Briançon a Sestriere, alla vigilia dell'arrivo a Milano; grazie a questi due successi concluse il Giro al quattordicesimo posto. Nello stesso anno aveva ottenuto anche un secondo posto nella classifica generale della Tirreno-Adriatico.

Negli anni seguenti ottenne pochi risultati di rilievo, tra cui si segnalano il terzo posto nella classifica generale del Giro di Germania 2004 e una tappa e la classifica finale nella Clásica de Alcobendas 2006. Pochi giorni dopo quest'ultima vittoria non poté prendere il via alla Volta Ciclista a Catalunya perché fu trovato con un tasso di ematocrito troppo alto.[1] Nel 2007 il suo nome comparve tra quelli dei ciclisti coinvolti nell'Operación Puerto.[2] Già nel 2000 fu escluso dai Giochi della XXVII Olimpiade per essere stato trovato positivo a una sostanza dopante.[3]

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Campionati cechi, Prova a cronometro
3ª tappa Herald Sun Tour
Brno-Velka Vites-Brno
Campionati cechi, Prova a cronometro
Prologo Giro d'Italia (Roma)
20ª tappa Giro d'Italia (Sestriere)
3ª tappa Clásica de Alcobendas (Alcobendas)
5ª tappa Volta ao Algarve (Loulé)
3ª tappa Vuelta a Burgos (Aranda de Duero)
3ª tappa Vuelta a la Rioja (Logronn)
3ª tappa Clásica de Alcobendas (Alcobendas)
Classifica generale Clásica de Alcobendas

Piazzamenti[modifica | modifica wikitesto]

Grandi Giri[modifica | modifica wikitesto]

2000: 14º
2001: 47º
2005: 61º
2000: 75º
2002: non partito (9ª tappa)
2003: 123º
2004: 99º

Classiche monumento[modifica | modifica wikitesto]

2000: 70º
2002: 89º
2003: 67º
2004: 143º

Competizioni mondiali[modifica | modifica wikitesto]

San Sebastián 1997 - Cronometro: 30º
Verona 1999 - In linea: ritirato
Verona 1999 - Cronometro: 31
Lisbona 2001 - In linea: 81º
Lisbona 2001 - Cronometro: 22º
Madrid 2005 - In linea: 40º
Madrid 2005 - Cronometro: 20º

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ PROF - Catalunya: Hruska fermato per ematocrito alto, in http://www.ciclonews.it, 15 maggio 2006. URL consultato il 5 agosto 2012.
  2. ^ Operacion Puerto: l'inchiesta che ha sconvolto il ciclismo mondiale, in spysport.org. URL consultato il 13 maggio 2011.
  3. ^ (EN) Roll of dishonour, in http://www.rediff.com. URL consultato il 5 agosto 2012.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]