Ip Man 3

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Ip Man 3
Titolo originaleYè Wèn Sān
Lingua originaleCantonese
Paese di produzioneHong Kong
Anno2015
Durata105 min
Rapporto2,35:1
Genereazione, sportivo, biografico
RegiaWilson Yip
SceneggiaturaEdmond Wong
ProduttoreBak-Ming Wong
Casa di produzioneMandarin Films Distribution Co., Time Antaeus Media Group
MusicheKenji Kawai
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Ip Man 3 è un film del 2015 diretto da Wilson Yip, prodotto da Raymond Wong e scritto da Edmond Wong con le coreografie di Yuen Wo Ping. È la terza pellicola di arti marziali della serie di film Yip Man basato sulla vita del grande maestro di Wing Chun e vede come protagonista nuovamente Donnie Yen. Nel film compare anche Mike Tyson, e viene reso tributo al più celebre allievo di Yip Man, Bruce Lee interpretato da Danny Chan.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1959, dopo le difficoltà della guerra, Ip Man conduce una vita tranquilla a Hong Kong, dividendosi tra le sue lezioni di Wing Chun e la famiglia. Il suo figlio maggiore, Ip Chun, è tornato a Foshan per studiare, lasciandolo con il figlio minore Ip Ching e sua moglie Cheung Wing‑Sing.

Un giovane Bruce Lee visita Ip e chiede di diventare uno dei suoi studenti. Dopo che Lee dimostra la sua velocità a Ip, questi né accetta, né rifiuta di accoglierlo come allievo, ma apre solamente la porta d'ingresso. Bruce, intendendo quell'atto come un rifiuto, se ne va indignato. Nel mentre a scuola, Ip Ching si fa coinvolgere in una zuffa con un altro bambino, Feng Xiang, finendo entrambi lievemente contusi. Ip chiede alla signorina Wong, la loro insegnante, di poter invitare Feng Xiang a casa loro per la cena, per porre rimedio allo spiacevole avvenimento.

A casa di Ip, Feng Xiang dimostra notevoli competenze rudimentali nel Wing Chun. Quando Ip chiede al ragazzo chi sia il suo mentore, il piccolo dice che si tratta di suo padre, Cheung Tin-chi. Cheung, poco dopo, informato dalla signorina Wong, andrà a prendere suo figlio a casa di Ip, intrattenendo con lui un breve e cortese colloquio.

Cheung si scopre essere un lottatore clandestino, al soldo di un boss di una triade mafiosa locale, Ma, con a capo, Frank. Frank ordina ai suoi scagnozzi di acquisire un pezzo di terra che risulta essere occupata dalla scuola dove Ip Ching e Cheung Fung studiano.

Il giorno dopo, quando Ip va a prendere il figlioletto a scuola, è testimone dei soprusi della gang di Frank. Dopo aver facilmente battuto e messo in fuga i malavitosi e aver salvato la vita al preside, Ip si impegna a custodire la scuola insieme ai suoi allievi.

Quella stessa notte, Ip ed i suoi studenti si trovano intenti a vigilare il complesso scolastico. Lik, il più esperto studente di Ip, si invaghisce della signorina Wong, ma quest'ultima rifiuta prontamente le sue avances. Rendendosi conto che si sta facendo tardi, Ip suggerisce a Lik e gli altri studenti di tornare a casa; tuttavia, subito dopo, gli uomini di Ma invadono l'edificio. Anche se Ip e i suoi studenti si dimostrano in grado di tenerli a bada, risultano però pericolosamente in inferiorità numerica, infatti la banda riesce a rapire il preside e a dare fuoco a un paio di aule. Cheung, che si trova a passare di lì con il suo risciò, il suo lavoro legale parallelo alle lotte clandestine, aiuta a combattere gli invasori e salva il preside.

Le capacità di Cheung nel Wing Chun, impressionano molto Ip, che si congratula e lo ringrazia per aver dato loro una mano nello sgominare la banda di delinquenti.

Tin Ngo-san, un maestro di arti marziali locale ed ex mentore di Ma, è infuriato col suo ex allievo a causa dei suoi atti privi di scrupoli, e accompagnato da Ip, affronta Ma presso il cantiere di Hong Kong e lo schiaffeggia davanti ai suoi uomini. Ma risponde tentando di accoltellare l'ex maestro, ma Ip è in grado di impedirgli di accoltellarlo. Dopo poco, Fat Po arriva e riesce a mantenere la situazione sotto controllo, alla fine Ip lascia andare Ma. Questi, umiliato, trova Cheung e gli offre un lavoro, per ottenere vendetta contro Tin.

Cheung accetta l'offerta, essendo alla disperata ricerca di soldi per aprire la sua scuola di arti marziali. Nel frattempo, a Cheung Wing‑Sing viene diagnosticato un cancro allo stomaco.

Cheung trova Tin nel suo negozio di ombrelli e combatte contro di lui; Tin, non riuscendo a difendersi contro i colpi rapidi del suo aggressore, finisce ricoverato in ospedale.

Ip riceve una chiamata dall'ospedale e si precipita a visitare Tin. Dopo aver appreso che Tin non lo ha chiamato, Ip si rende conto che si trattava di una trappola ordita da Ma per attirarlo lontano dalla scuola, in modo che la sua banda potesse rapire alcuni degli studenti, tra cui Ip Ching e Cheung Fung.

Ip arriva al cantiere di Ma circondato dagli uomini di quest'ultimo, il quale tiene in ostaggio Ip Ching minacciandolo con un coltello, e minaccia di vendere i bambini come schiavi, se il preside si ostina ancora a non voler vendere la scuola.

Cheung, dopo aver appreso che anche suo figlio è stato rapito, arriva, lo prende, e prontamente si allontana dal cantiere; ma dopo che suo figlio gli dice che "i suoi amici sono ancora lì", ritorna e combatte al fianco di Ip. Ip e Cheung sono in grado di reggere il confronto, fino a quando un drappello di poliziotti guidati da Fat Po arriva per arrestare la banda. Dopo il fallito rapimento, Ma viene licenziato per la sua incompetenza da Frank e viene sostituito da un abile boxer tailandese, il quale viene incaricato di uccidere Ip.

Sventata la minaccia ai danni del figlioletto, Ip torna a casa, ma trova sua moglie che gli comunica il suo tragico stato di salute: le rimangono sei mesi di vita.

Mentre Ip accompagna alla clinica sua moglie, viene aggredito in ascensore dal boxer thailandese, che, tuttavia, viene facilmente sconfitto sulla rampa delle scale da Ip.

Fat Po, successivamente, racconta ad Ip che Frank vuole eliminare Ip a tutti i costi. Ip decide di affrontare Frank nel suo ufficio. Frank lo sfida in un solo round della durata di tre minuti: se Ip fosse stato in grado di resistere, Frank avrebbe lasciato la scuola. Ip accetta. All'inizio, Ip è apparentemente sopraffatto dalla forza bruta di Frank. Rendendosi conto che non può competere con il boss in termini di potenza, Ip lo attacca prediligendo un veloce gioco di gambe, dove Frank, invece, è carente. Ma proprio quando entrambi sono in procinto di lanciare un colpo decisivo all'avversario, i tre minuti scadono. Ip lascia l'ufficio e Frank mantiene la sua promessa, apparentemente impressionato dalla maestria di Ip.

Cheung intanto riesce ad aprire la sua scuola di Wing Chun, grazie ai soldi sporchi ottenuti da Ma. Cheung inizia a sfidare e sconfiggere una lunga serie di maestri di arti marziali e diventa molto famoso nel circuito delle scuole. Infine, sfida Ip ad una battaglia che deciderà chi è il vero Maestro di Wing Chun.

Nel frattempo, Ip passa più tempo con la moglie malata. Il giorno della sfida, Ip sceglie di non partecipare, andando invece a ballare con Cheung Wing‑Sing (dopo aver preso un paio di lezioni di Cha cha cha da Bruce Lee, il quale, dopo aver capito che la scelta di uscire o restare nella palestra di Ip quel giorno era sua e che appunto il maestro aveva solo aperto la porta senza dire nulla, lo accetta di buon grado come suo allievo).

Cheung attende il suo avversario. A causa del forfait di Ip, Cheung è dichiarato vincitore. Cheung Wing‑Sing, pur essendo felice per la decisione di Ip di accompagnarla a ballare, fissa una seconda data per la sfida con Cheung, sentendosi in colpa per il fatto che Ip ha declinato la prima sfida a causa delle sue condizioni.

Ip e Cheung combattono dimostrando entrambi grande perizia. Tuttavia, Cheung assesta con successo un colpo all'occhio destro di Ip, accecandolo temporaneamente. La vittoria di Cheung sembra certa, ma Ip elude le mosse di Cheung con il suo udito e contrattacca, assestando a Cheung un pugno a un pollice, pur non essendo in grado di vedere.

Sconfitto, Cheung cede il suo titolo come Maestro di Wing Chun, e distrugge lo striscione con il quale si era auto-proclamato Maestro. Ip poi osserva che "La cosa più importante è l' amore di chi abbiamo accanto", e si defila.

Nell'epilogo, viene rivelato che Cheung Wing‑Sing morirà nel 1960 e che Ip ha contribuito a rendere noto a livello internazionale il Wing Chun, la cui eredità viene ancora oggi tramandata.

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Le riprese sono iniziate nel marzo del 2015 e si sono concluse nel mese di giugno dello stesso anno.[senza fonte]

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

La première mondiale del film si è tenuta ad Hong Kong il 16 dicembre 2015 per essere poi distribuito ufficialmente anche a Singapore ed in Malaysia il 24 dicembre 2015, a Taiwan il 31 dicembre 2015, Nuova Zelanda e Regno Unito il 15 gennaio 2016 e uno settimana dopo in Australia. Negli Stati Uniti è stato distribuito il 22 gennaio 2016 e in Cina il 4 marzo 2016.[senza fonte] In Italia viene trasmesso su Cielo il 5 gennaio 2017 in prima serata.

Accoglienza[modifica | modifica wikitesto]

Il film ha ricevuto recensioni positive e otto candidature agli Hong Kong Film Award, ottenendo candidature come miglior film e miglior regista, vincendo invece nella categoria miglior montaggio. Ha inoltre vinto migliore coreografia d'azione, migliore regia e miglior film del 2016 allo Shanghai International Film Festival.[senza fonte]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema