Il brigadiere Pasquale Zagaria ama la mamma e la polizia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Il brigadiere Pasquale Zagaria ama la mamma e la polizia
Il brigadiere Pasquale Zagaria ama la mamma e la polizia.jpg
Francesca Romana Coluzzi e Lino Banfi in una scena
Paese di produzioneItalia
Anno1973
Durata100 min
Generecomico
RegiaLuca Davan (Mario Forges Davanzati)
SoggettoFaele,
Guido Castaldo
SceneggiaturaFaele,
Guido Castaldo
ProduttoreCarlo Maietto
Casa di produzioneThousand Cinematografica
Distribuzione in italianoPanta Cinematografica
FotografiaStelvio Massi
MontaggioEnzo Micarelli
MusicheFranco Tamponi
ScenografiaStefano Paltrinieri
CostumiWanda Pruni
TruccoGianni Amidei
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Il brigadiere Pasquale Zagaria ama la mamma e la polizia è un film del 1973 diretto da Luca Davan (alias Mario Forges Davanzati). È stato il primo film da protagonista di Lino Banfi, conosciuto da Carlo Maietto in un piccolissimo cabaret di Roma, dove si esibiva in uno spettacolo comico con Gennarino Palumbo, attore del teatro di Eduardo De Filippo.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Degradato ed espulso dalla Polizia per i suoi travestimenti che agevolano la fuga di malviventi, il brigadiere pugliese Pasquale Zagaria si ritira a vita privata nella campagna romana, ma resta ben presto coinvolto in un oscuro traffico di brillanti, nascosti nei pompelmi. Con l'aiuto della vigorosa moglie Pupetta, cintura nera di karate, Zagaria affronta e sconfigge i delinquenti, ma alla fine l'attende un'amara sorpresa.

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema