If You Can Believe Your Eyes and Ears

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
If You Can Believe Your Eyes and Ears
Artista The Mama's and the Papa's
Tipo album Studio
Pubblicazione febbraio 1966
pubblicato negli Stati Uniti
Durata 33:30
Dischi 1
Tracce 12
Genere Pop rock
Folk rock
Pop psichedelico
Etichetta Dunhill Records (DS-50006)
Produttore Lou Adler
Registrazione Hollywood al Western Recorders; (circa) ottobre e 2 novembre 1965
Formati LP
Certificazioni
Dischi d'oro 1Stati Uniti Stati Uniti[1]
(vendite: 500 000)
The Mama's and the Papa's - cronologia
Album precedente
Album successivo
(1966)
Recensioni professionali
Recensione Giudizio
Allmusic 4.5/5 stelle[2]
The New Rolling Stone Album Guide 4.5/5 stelle[3]
Sputnikmusic 3.9 (Excellent)[4]
Dizionario del Pop-Rock 4/5 stelle[5]
24.000 dischi 4/5 stelle[6]

If You Can Believe Your Eyes and Ears è l'album che ha visto debuttare i The Mamas & the Papas nel febbraio[7] del 1966.

L'album ha raggiunto la prima posizione nella Billboard 200[8] e con Monday Monday ottennero la posizione numero uno nella classifica statunitense Billboard Hot 100 per tre settimane[9] e quella canadese per due, la seconda posizione in Austria ed Olanda e la quinta in Norvegia, vincendo il Grammy Award come Rock & Roll Group Performance 1967[10].

Nel 2003, Rolling Stone lo ha inserito al 112º posto nella sua Lista dei 500 migliori album[11].

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

Lato A
  1. Monday, Monday – 3:03 (John Phillips) – Registrato (circa) nell'ottobre 1965 al (possibile) Western Recorders di Hollywood (California)
  2. Straight Shooter – 2:55 (John Phillips) – Registrato (circa) nell'ottobre 1965 al (possibile) Western Recorders di Hollywood (California)
  3. Got a Feelin' – 2:44 (Denny Doherty, John Phillips) – Registrato (circa) nell'ottobre 1965 al (possibile) Western Recorders di Hollywood (California)
  4. I Call Your Name – 2:32 (John Lennon, Paul McCartney) – Registrato (circa) nell'ottobre 1965 al (possibile) Western Recorders di Hollywood (California)
  5. Do You Wanna Dance – 2:58 (Bobby Freeman) – Registrato (circa) nell'ottobre 1965 al (possibile) Western Recorders di Hollywood (California)
  6. Go Where You Wanna Go – 2:32 (John Phillips) – Registrato (circa) nell'ottobre 1965 al (possibile) Western Recorders di Hollywood (California)
Lato B
  1. California Dreamin' – 2:32 (John Phillips, Michelle Phillips) – Registrato il 2 novembre 1965 al Western Recorders di Hollywood (California)
  2. Spanish Harlem – 3:22 (Jerry Leiber, Phil Spector) – Registrato (circa) nell'ottobre 1965 al (possibile) Western Recorders di Hollywood (California)
  3. Somebody Groovy – 3:06 (John Phillips) – Registrato (circa) nell'ottobre 1965 al (possibile) Western Recorders di Hollywood (California)
  4. Hey Girl – 2:21 (John Phillips, Michelle Phillips) – Registrato (circa) nell'ottobre 1965 al (possibile) Western Recorders di Hollywood (California)
  5. You Baby – 2:15 (Philip Flip Sloan, Steve Barri) – Registrato (circa) nell'ottobre 1965 al (possibile) Western Recorders di Hollywood (California)
  6. In Crowd – 3:10 (Billy Page) – Registrato (circa) nell'ottobre 1965 al (possibile) Western Recorders di Hollywood (California)

[12][13]

Formazione[modifica | modifica wikitesto]

'Musicisti aggiunti

Note aggiuntive

  • Lou Adler - produttore
  • Registrazione brani effettuati (circa) nell'ottobre ed il 2 novembre 1965 al Western Recorders di Hollywood (California)[15]
  • Bones Howe - ingegnere delle registrazioni
  • Guy Webster - fotografie
  • Andy Wickham - note retrocopertina album[16]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ https://www.riaa.com/gold-platinum/?tab_active=default-award&se=The+Mamas+%26+the+Papas#search_section
  2. ^ (EN) Bruce Eder, If You Can Believe Your Eyes and Ears, su AllMusic, All Media Network. URL consultato il 25 marzo 2017.
  3. ^ da The New Rolling Stone Album Guide di Nathan Brackett with David Hoard, pagina 511
  4. ^ [1]
  5. ^ da Dizionario del Pop-Rock di Enzo Gentile & Alberto Tonti, Ed. Baldini & Castoldi, pagina 612
  6. ^ da 24.000 dischi di Riccardo Bertoncelli e Chris Thellung, Zelig Editore, pagina 592
  7. ^ [2]
  8. ^ [3]
  9. ^ [4]
  10. ^ [5]
  11. ^ [6]
  12. ^ Titoli, autori e durata brani, ricavati dalle note su vinili dell'album originale pubblicato dalla Dunhill Records, DS-50006: 114575 (Lato A) / 114576 (Lato B)
  13. ^ [7]
  14. ^ Dal libro: 1000 canzoni che ci hanno cambiato la vita di Ezio Guaitamacchi, Rizzoli
  15. ^ [8]
  16. ^ Note di copertina di If You Can Believe Your Eyes and Ears, The Mama's and the Papa's, Dunhill Records DS-50006, 1966.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Rock Portale Rock: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Rock