Ibalizumab

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Avvertenza
Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico: leggi le avvertenze.
Ibalizumab
Caratteristiche generali
Numero CAS 680188-33-4
Dati farmacologici
Modalità di
somministrazione
Endovena
Indicazioni di sicurezza

L'Ibalizumab (o TNX-355) è un anticorpo monoclonale di tipo murino,[1] che viene utilizzato come immunosoppressivo per il trattamento della infezione da HIV, in associazione ad altri farmaci anti-HIV.[2]

Il farmaco agisce su proteine di superficie delle cellule CD4, infatti inibisce il legame tra il virus dell'HIV e le proteine di superficie (recettori CCR5 o CXCR4) delle cellule CD4, impedendo al virus di replicare sé stesso all'interno della cellula.[3]

Ibalizumab è attualmente in fase di sviluppo da parte di TaiMed Biologics, una azienda di Taiwan che ha avuto fondi governativi.[4] Inizialmente il brevetto era stato sviluppato da Tanox poi confluita in Genentech.[5]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) TaiMed Biologics.
  2. ^ (EN) AIDSmeds.com - ibalizumab.
  3. ^ (EN) AIDSmeds.com - Entry Inhibitors (including Fusion Inhibitors).
  4. ^ (EN) Government pushes biotech industry - Taipei Times.
  5. ^ (EN) Tanox's AIDS Drug Survives - 11-Apr-08 press release or news release.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Ibalizumab[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]