I sigari del faraone

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
I sigari del faraone
fumetto
Titolo orig. Les Cigares du pharaon
Lingua orig. francese
Paese Belgio/Francia
Autore Hergé
Editore Le Petit Vingtième Casterman
1ª edizione 1932 – 1955
Preceduto da Tintin in America
Seguito da Il loto blu

I sigari del faraone (Les Cigares du pharaon) è il quarto albo della serie a fumetti Le avventure di Tintin creata dal fumettista belga Hergé.

Costituisce la prima parte dell'avventura che prosegue nel volume seguente Il loto blu. In questo episodio appaiono per la prima volta alcuni personaggi importanti della serie come: Dupont e Dupond, Rastapopoulos, Allan Thompson e Oliveira da Figueira. Come nei tre precedenti album, la struttura del racconto si articola in un susseguirsi di peripezie senza molta relazione tra loro. Però a differenza dei precedenti episodi per la prima volta Hergé crea una certa unitarietà alla trama mediante un elemento misterioso: i sigari che danno il titolo all'album. La storia riunisce vari elementi tipici della letteratura "pulp": la maledizione ai profanatori di tombe, una società segreta e il mistero che circonda l'identità del capo di una banda di trafficanti di oppio. L'argomento centrale dell'album era chiaramente ispirato alla scoperta del 1922 della tomba di Tutankamón.

Fumetti Portale Fumetti: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di fumetti