Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

Hongdu L-15 Lie Ying

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Hongdu L-15 Lie Ying
HAIG L15.jpg
Descrizione
Tipoaddestratore avanzato
Equipaggio2 (allievo/pilota + istruttore)
CostruttoreCina Hongdu
Data primo volo13 marzo 2006 (prototipo)
Data entrata in servizio2010
Esemplari3 prototipi (in produzione)
Dimensioni e pesi
Lunghezza15 m
Apertura alare11 m
Peso carico6 500 kg
Peso max al decollo9 500 kg
Propulsione
Motore2 turbofan Ivchenko-Progress AI-222K-25F
Spinta41.18 kN (4200 kg) con postbruciatore
Prestazioni
Velocità max1,4 Mach
Velocità di salita150 m/s
Tangenza16 000 m

i dati sono estratti dal sito GlobalSecurity.org[1]

voci di aerei militari presenti su Wikipedia

L'Hongdu L-15 Lie Ying (猎鹰) è un addestratore avanzato cinese di quarta generazione e mezza prodotto dalla Hongdu Aviation Industry Corporation. Per il progetto dell'aereo l'azienda cinese si è avvalsa della collaborazione dell'azienda aeronautica russa Yakovlev, infatti l'aeroplano cinese ha una forte somiglianza con addestratore avanzato Yakovlev Yak-130 (velivolo che presenta una filosofia progettuale simile all'Aermacchi M-346), del quale riunisce molte delle caratteristiche.

Storia del progetto[modifica | modifica wikitesto]

Il progetto dell'L-15 vede la luce negli anni novanta, quando la Hongdu Aviation Industry Corporation iniziò, con la collaborazione dell'OKB Yakovlev, lo sviluppo di un nuovo addestratore avanzato in grado di addestrare i futuri piloti della Zhōngguó Rénmín Jiěfàngjūn Kōngjūn (internazionalmente in lingua inglese identificata come PLAAF) e della Zhōngguó Rénmín Jiěfàngjūn Haijun Hangkongbing (internazionalmente PLANAF), rispettivamente la componente aerea e l'aviazione navale della marina militare dell'Esercito Popolare di Liberazione, che voleranno con i vari Sukhoi Su-27, Sukhoi Su-30, Chengdu J-10 e Shenyang J-11.

Il capoprogettista dell'aereo è l'ingegnere Zhang Hong (张弘). Il prototipo ha effettuato il suo primo volo il 13 marzo 2006.

In Cina il Lie Ying è il diretto rivale del Guizhou JL-9, con il quale concorre al programma per sostituire i numerosi FT-7P, la versione da addestramento avanzato del caccia Chengdu J-7 (variante del famoso MiG-21 Fishbed costruito su licenza in Cina).

Attualmente, la Hongdu Aviation Industry Corporation sta conducendo una massiccia campagna promozionale al fine di "piazzare" il suo velivolo non solo sul mercato asiatico ma anche su quello internazionale.

Versioni[modifica | modifica wikitesto]

  • L-15A - addestratore avanzato con secondarie capacità di attacco al suolo leggero.[2]
  • L-15B - Nuova versione dedicata all'attacco al suolo e secondarie capacità di difesa aerea e dotato di due turbofan con postbruciatore (FADEC), probabilme l'Ivchenko-Progress AI-222-25F che permettono al velivolo di raggiungere una velocità massima di 1200 chilometri all'ora al livello del mare.[2] L-15B si differenzia dalla versione A, dal fatto che utilizza un radar a scansione elettronica passiva (PESA) con raggio di scoperta di 75 km, e sistemi elettronici, come un sensore RWR situato in cima allo stabilizzatore verticale, ed un sensore IFF in pinne poste sul naso del velivolo.[2] Secondo la CATIC, l'L-15B è dotato di nove punti d'attacco per un carico utile di 3,5 tonnellate.[2]

Impiego operativo[modifica | modifica wikitesto]

Utilizzatori[modifica | modifica wikitesto]

Cina Cina
Venezuela Venezuela
Zambia Zambia
  • Zambia Air Force - 6 L-15AFT ordinati nel 2014.[4][5]6 ordinati nel 2014.[6] La variante scelta è la L-15AFT (Attack, Fighter, Trainer) e le consegne termineranno nel 2017.[7]
Zimbabwe Zimbabwe

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) JL-15 Lead-in Fighter Trainer (LIFT) - Specifications, su GlobalSecurity.org, http://www.globalsecurity.org/index.html, 11 luglio 2011. URL consultato il 15 agosto 2013.
  2. ^ a b c d "CHINA'S HONGDU ROLLS OUT L-15B LEAD-IN-FIGHTER-TRAINER", su janes.com, 4 maggio 2017, URL consultato il 4 maggio 2017.
  3. ^ "VENEZUELA HAS ORDERED 24 L-15 SUPERSONIC TRAINER AIRCRAFT", su defence-blog.com, 23 ottobre 2015, URL consultato il 9 settembre.
  4. ^ http://www.janes.com/article/56936/zambia-to-receive-first-hongdu-l-15-trainer.
  5. ^ "AAD 2016: ZAMBIAN L-15s MAKE FIRST PUBLIC APPEARANCE" Archiviato il 21 ottobre 2016 in Internet Archive., su janes.com, 16 settembre 2016, URL consultato il 21 ottobre 2016.
  6. ^ "AAD 2016: ZAMBIAN L-15s MAKE FIRST PUBLIC APPEARANCE" Archiviato il 21 ottobre 2016 in Internet Archive., su janes.com, 16 settembre 2016, URL consultato il 21 ottobre 2016.
  7. ^ "La prima apparizione degli L-15 dello Zambia" - "Aeronautica & Difesa" N. 361 - 11/2016 pag. 69
  8. ^ "Zimbabwe, scelto l'Hongdu L-15", Aeronautica & Difesa" N. 352 - 02/2016 pag. 80.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Velivoli comparabili[modifica | modifica wikitesto]

Italia Italia
Corea del Sud Corea del Sud
Russia Russia
Iran Iran

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]