Hiromu Arakawa

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Hiromu Arakawa (荒川弘 Arakawa Hiromu?), pseudonimo di Hiromi Arakawa (荒川弘美 Arakawa Hiromi?; Makubetsu, 8 maggio 1973), è una fumettista giapponese.

È nota soprattutto per essere l'autrice del manga Fullmetal Alchemist, che ha ricevuto un grande successo in patria e all'estero, e vanta anche la messa in onda televisiva sotto forma di due serie anime.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

È nata l'8 maggio 1973 a Makubetsu, nella prefettura di Hokkaidō.[1][2] Cresce nella fattoria di famiglia (lato della sua vita che viene più volte inserito nelle sue opere), pensando però di diventare mangaka sin da piccola.

Arakawa ha iniziato a lavorare nel 1999 come assistente scrittrice di Etō Hiroyuki in Guru Guru - Il girotondo della magia ed è amica dell'autore di Shakugan no Shana, Yashichirō Takahashi.

La carriera dell'Arakawa ha avuto il suo inizio con Stray Dog, ma è conosciuta soprattutto come l'autrice di Fullmetal Alchemist. Durante la creazione della prima serie anime lei era presente ad ogni incontro, per dare ai lavoratori della Bones ogni tipo di consiglio riguardante il mondo di Fullmetal Alchemist, anche se l'autrice non ha mai preso attivamente parte alla creazione della storia dell'anime, la quale è molto diversa dalla storia creata dall'Arakawa. Per rimediare a ciò, nel 2009 è stata creata una seconda serie, denominata in occidente Fullmetal Alchemist: Brotherhood, la quale segue fedelmente ogni avvenimento del manga.

Nel 2006 ha disegnato Hero Tales - Le cronache di Hagun per un totale di cinque volumi, adattati in un anime l'anno successivo.

Dal 2011 al 2019 ha serializzato su Shonen Sunday Silver Spoon, anch'essa di grande successo e successivamente adattata in un anime. Nel 2013 ha iniziato una nuova serie basata su La leggenda di Arslan, dai romanzi di Yoshiki Tanaka.

Ha anche disegnato la copertina della versione giapponese del romanzo The Demon's Lexicon di Sarah Rees Brennan. Nella biografia di ogni volume, l'autrice si ritrae sempre con l'aspetto di una mucca nelle più svariate posizioni. Ha un figlio, nato nel 2007.

Opere[modifica | modifica wikitesto]

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (JA) Hiromu Arakawa, su Natalie. URL consultato il 26 aprile 2012.
  2. ^ (JA) Hiromu Arakawa, Postfazione, in AA.VV., Comic Furusato Hokkaidō, Tokyo, Magazine House Ltd., maggio 2012, ISBN 9784838724352.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN71672955 · ISNI (EN0000 0001 0914 5191 · Europeana agent/base/68477 · LCCN (ENnr2006010019 · GND (DE132114453 · BNF (FRcb15019633v (data) · BNE (ESXX4617367 (data) · NDL (ENJA00866715 · WorldCat Identities (ENlccn-nr2006010019