Gotha G.III

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Gotha G.III
Gotg3.jpg
Gotha G.III
Descrizione
Tipobombardiere strategico
Equipaggio3
ProgettistaHans Burkhard
CostruttoreGermania Gothaer Waggonfabrik
Data primo volo1916
Data entrata in servizioagosto 1916
Utilizzatore principaleGermania Luftstreitkräfte
Esemplari25
Sviluppato dalGotha G.II
Altre variantiGotha G.IV
Dimensioni e pesi
Lunghezza12,2 m
Apertura alare23,7 m
Altezza3,9 m
Superficie alare89,5
Peso a vuoto2 383 kg
Peso carico3 618 kg
Propulsione
Motore2 Mercedes D.IVa
Potenza260 PS (191 kW) ciascuno
Prestazioni
Velocità max135 km/h
Autonomia3 h 45 min
Armamento
Mitragliatrici2/3 Parabellum MG 14 calibro 7,92 mm
Bombefino a 500 kg
voci di aerei militari presenti su Wikipedia

Il Gotha G.III era un bombardiere strategico pesante biplano prodotto dall'azienda tedesco imperiale Gothaer Waggonfabrik negli anni dieci del XX secolo.

Sviluppo del precedente G.II, dal quale si distingueva solo per minimi particolari nella fusoliera e per la motorizzazione adottata, venne utilizzato dalla Luftstreitkräfte, la forza aerea tedesco imperiale, nelle azioni di bombardamento durante la prima guerra mondiale.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Sviluppo[modifica | modifica wikitesto]

La scarsa affidabilità dell'impianto propulsivo adottato dal precedente G.II, basato su una coppia di Mercedes D.IV ad 8 cilindri in linea, determinò lo sviluppo del modello modificando la fusoliera, rinforzandola, inserendo una nuova postazione difensiva ventrale e motorizzandolo con i ben più affidabili 6 cilindri Mercedes D.IVa. Il nuovo modello, che assunse la designazione Idflieg G.III, fu il primo velivolo da bombardamento ad avere una postazione difensiva in coda con una mitragliatrice in grado di coprire tutti i 360°.[1]

Impiego operativo[modifica | modifica wikitesto]

I G.III vennero consegnati ai reparti dal marzo 1917, il maggior numero dei quali al Kagohl 1 che li utilizzò in operazioni di bombardamento sulla penisola balcanica.

Utilizzatori[modifica | modifica wikitesto]

Germania Germania

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Murphy, Justin: Military Aircraft, Origins to 1918: An Illustrated History of Their Impact. ABC-CLIO, 2005. Pag. 175. ISBN 1851094881.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • (EN) Taylor, Michael J. H. (1989). Jane's Encyclopedia of Aviation. London: Studio Editions. pp. 426.
  • (EN) World Aircraft Information Files. London: Bright Star Publishing. pp. File 895 Sheet 08.
  • (EN) Grosz, Peter M. (1966). The Gotha GI - GV. Leatherhead, Surrey: Profile Publications.
  • (EN) Grosz, Peter M. (1994). Gotha!. Berkhamstead, Hertfordshire: Albatros Productions.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]