Schütte-Lanz

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Luftschiffbau Schütte-Lanz
20111010Schuette Lanz Bruehl01.jpg
Vista sugli stabilimenti di Brühl nel 2011
Stato Germania Impero tedesco
Germania Germania
Fondazione 22 aprile 1909 a Rheinau (Mannheim)
Fondata da Karl Lanz
Johann Schütte
Chiusura 1925 per crisi economica
Sede principale Rheinau (Mannheim)
Settore aeronautica
Prodotti dirigibili e aerei militari
automobili

La Luftschiffbau Schütte-Lanz, conosciuta semplicemente come Schütte-Lanz, fu un'azienda aeronautica tedesca, principalmente nota per la costruzione di dirigibili ad uso militare e civile nei primi decenni del XX secolo.

Brevemente attiva anche nella produzione di automobili e, durante la prima guerra mondiale, di aerei militari, il livello raggiunto nella costruzione dei suoi modelli di dirigibili rigidi era pari se non, grazie ad alcune diverse tecnologie utilizzate, superiore alla più nota concorrente Luftschiffbau Zeppelin.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

L'azienda è stata fondata dall'industriale Karl Lanz e l'ingegnere Johann Schütte il 22 aprile 1909 a Rheinau, località ora integrata nel tessuto urbano di Mannheim, mentre l'impianto di produzione era situato a Brühl nei pressi di Mannheim.[1][2][3] La principale differenza costruttiva dei loro dirigibili da quelli realizzati dalla Luftschiffbau Zeppelin stava nel loro materiale da costruzione della struttura del telaio, in legno, a differenza del duralluminio impiegato dai concorrenti. Solo in un secondo tempo, nella progettazione di dirigibili da trasporto passeggeri pianificati per la produzione nel dopoguerra, era stato previsto il passaggio al duralluminio anche per i propri modelli.[4]

Fino ad allora, però, la Schütte-Lanz aveva prodotto, oltre a circa 500 aerei realizzati negli stabilimenti di Zeesen, nei pressi di Brandeburgo, solamente dirigibili per uso militare. Al termine della prima guerra mondiale, le limitazioni all'aviazione militare e civile imposte alla Repubblica di Weimar dal Trattato di Versailles crearono i presupposti per la chiusura dell'azienda che, non avendo commesse nel mercato nazionale ne avevano compromesso la solidità economica, sorte comune alle aziende aeronautiche attive nell'oramai scomparso Impero tedesco. Impossibilitata a continuare l'attività l'azienda chiuse nel 1925.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Gründung der Firma Artikel des Mannheimer Morgen vom 5. Juli 2013
  2. ^ (DE) Luftschiffwerft Schütte-Lanz in Brühl, su Rhein-Neckar-Industriekultur. URL consultato l'8 febbraio 2015.
  3. ^ Geschichte der Heinrich Lanz AG
  4. ^ Bleibler, J. (2002): Starrluftschiffprojekte in Deutschland 1908 bis 1914, in: Meighörner, W. (Hrsg.): Luftschiffe die nie gebaut wurden, Friedrichshafen, S. 31

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • (DE) Heinz J. Nowarra, Die Entwicklung der Flugzeuge 1914–18, München, Lehmanns, 1959, ISBN non esistente.
  • (DE) Oswald Werner, Deutsche Autos 1920-1945, Stuttgart, Motorbuch Verlag, 1996, ISBN 3-87943-519-7.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN123254644