Gli occhi degli altri

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Gli occhi degli altri
Titolo originale I Saw What You Did
Lingua originale inglese
Paese di produzione Stati Uniti d'America
Anno 1965
Durata 82 min
Dati tecnici B/N
rapporto: 1.85 : 1
Genere thriller
Regia William Castle
Soggetto Ursula Curtiss
Sceneggiatura William P. McGivern
Produttore William Castle
Casa di produzione William Castle Productions
Fotografia Joseph F. Biroc
Montaggio Edwin H. Bryant
Musiche Van Alexander
Scenografia Alexander Golitzen, Walter M. Simonds (art director)
John McCarthy Jr., George Milo (set decorator)
Trucco Larry Germain, Bud Westmore
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Gli occhi degli altri (I Saw What You Did) è un film del 1965 diretto da William Castle.

È un thriller statunitense con Joan Crawford, John Ireland e Leif Erickson. È basato sul romanzo del 1964 Out of the Dark di Ursula Curtiss.[1] Nel 1988 ne è stato prodotto un remake televisivo, Ho visto cosa hai fatto... e so chi sei!.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Il film, diretto da William Castle su una sceneggiatura di William P. McGivern con il soggetto di Ursula Curtiss, fu prodotto da William Castle[2] per la William Castle Productions[3] e girato negli Universal Studios a Universal City, California.[4]

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

Il film fu distribuito con il titolo I Saw What You Did negli Stati Uniti dal 21 luglio 1965[5] al cinema dalla Universal Pictures e per l'home video dalla Anchor Bay Entertainment.[3]

Altre distribuzioni:[5]

  • in Svezia il 16 agosto 1965 (Signal till mördaren)
  • in Messico il 4 novembre 1965 (Broma Macabra)
  • nel Regno Unito il 6 dicembre 1965
  • in Germania Ovest il 25 dicembre 1965 (Es geschah um 8 Uhr 30)
  • in Austria nel gennaio del 1966 (Es geschah um 8 Uhr 30)
  • in Finlandia il 6 maggio 1966 (Näin mitä teit)
  • in Danimarca il 16 maggio 1966 (Morderen tager telefonen)
  • in Portogallo il 30 luglio 1968 (O Telefone Fatal)
  • in Italia (Gli occhi degli altri)
  • in Belgio (Tuer n'est pas jouer)
  • in Brasile (Eu Vi que Foi Você)
  • in Spagna (Jugando con la muerte)
  • in Ungheria (Láttam, mit tettél és tudom, ki vagy!)
  • in Belgio (Le tueur est parmi nous)
  • in Grecia (Se eida pou tin skotoses)

Critica[modifica | modifica wikitesto]

Secondo il Morandini il film è "un discreto thriller, più sulla carta che nella realizzazione". Gli elementi a favore sarebbero la suspense e il livello interpretativo degli attori.[6]

Promozione[modifica | modifica wikitesto]

Le tagline sono:[7]

  • "Don't laugh little girl, better run for your life. The man you were talking to, has just murdered his wife! ".
  • "William Castle warns you: This is a motion picture about UXORICIDE! ".
  • "Fate dials the number...terror answers the phone! ".
  • "You May Be the Target... of the Next Phone Call... ".

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) American Film Institute, afi.com. URL consultato il 24 maggio 2013.
  2. ^ (EN) IMDb - Cast e crediti completi, imdb.com. URL consultato il 24 maggio 2013.
  3. ^ a b (EN) IMDb - Crediti per le compagnie, imdb.com. URL consultato il 24 maggio 2013.
  4. ^ (EN) IMDb - Luoghi delle riprese, imdb.com. URL consultato il 24 maggio 2013.
  5. ^ a b (EN) IMDb - Date di uscita, imdb.com. URL consultato il 24 maggio 2013.
  6. ^ MYmovies, mymovies.it. URL consultato il 24 maggio 2013.
  7. ^ (EN) IMDb - Tagline, imdb.com. URL consultato il 24 maggio 2013.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • (EN) Lawrence J. Quirk, The Films of Joan Crawford, The Citadel Press, Secaucus, New Jersey, 1968 ISBN 0-8065-0008-5

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema