Gianfranco Morgando

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Gianfranco Morgando
Gianfranco Morgando.jpg

Sottosegretario di Stato del Ministero del tesoro, del bilancio e della programmazione economica
Durata mandato 27 aprile 2000 –
10 giugno 2001
Presidente Giuliano Amato
Predecessore Dino Piero Giarda

Sottosegretario di Stato del Ministero dell'Industria, del commercio e dell'artigianato
Durata mandato 22 ottobre 1998 –
25 aprile 2000
Presidente Massimo D'Alema
Predecessore Salvature Ladu
Successore Mauro Fabris

Sottosegretario di Stato del Ministero del commercio con l'estero
Durata mandato 22 dicembre 1999 –
30 dicembre 1999
Presidente Massimo D'Alema
Predecessore Antonello Cabras
Successore Aniello Palumbo

Senatore della Repubblica Italiana
Legislature XV
Gruppo
parlamentare
PD
Coalizione L'Unione
Circoscrizione Piemonte
Incarichi parlamentari
XV
  • Membro del Gruppo L'Ulivo (28 aprile 2006 - 28 aprile 2008) (dal 27 novembre 2007 il Gruppo assume la denominazione Partito Democratico-L'Ulivo)
  • Membro della 5ª Commissione permanente (Bilancio) (6 giugno 2006 - 28 aprile 2008)
  • Membro della Delegazione italiana all'Assemblea parlamentare della Organizzazione per la sicurezza e la cooperazione in Europa (OSCE) (24 luglio 2006 - 28 aprile 2008)
Sito istituzionale

Deputato della Repubblica Italiana
Legislature XI, XIII, XIV
Gruppo
parlamentare
Democrazia Cristiana
Democrazia Cristiana-Partito Popolare Italiano
Circoscrizione Piemonte 1
Collegio Torino
Incarichi parlamentari
XI
  • Segretario della Commissione speciale per l'esame, in sede referente, dei progetti di legge concernenti la Riforma dell'immunità parlamentare (21 maggio 1992 - 14 aprile 1994)
  • Componente delle Giunta delle elezioni (15 luglio 1992 - 14 aprile 1994)
  • Componente della XI Commissione (Lavoro) (9 giugno 1992 - 14 aprile 1994)

XIV

  • Componente della V Commissione (Bilancio, Tesoro e Programmazione) (21 giugno 2001 - 27 aprile 2006)
  • Governo Amato II: Sottosegretario di Stato al Tesoro, Bilancio e alla Programmazione economica (27 aprile 2000 - 10 giugno 2001)
Sito istituzionale

Dati generali
Partito politico Partito Democratico
(dal 2007)

Precedenti:
La Margherita, Partito Popolare Italiano, Democrazia Cristiana
Titolo di studio Laurea in Scienze politiche
Professione Dirigente pubblico

Gianfranco Morgando (Borgiallo, 20 dicembre 1949) è un politico italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Laureato in scienze politiche, è un dirigente de La Margherita poi del Partito Democratico italiano, partito a cui ha aderito sin dalla sua fondazione.

Ha iniziato la sua carriera politica come amministratore comunale a Borgiallo, e nella vicina città di Cuorgnè. Nel 1985 diventa consigliere provinciale e assessore all'istruzione, mentre successivamente viene nominato assessore al bilancio.

Nel 1992, diventa deputato della XI Legislatura ed aderisce al gruppo parlamentare della Democrazia Cristiana. Nel 1994 è tra i fondatori del Partito Popolare Italiano, e ne diventa il primo segretario regionale del Piemonte.

Il 1996 lo vede nuovamente deputato: viene infatti eletto nel Collegio uninominale Torino 7 in rappresentanza dell'Ulivo. Nella XIII Legislatura diventa sottosegretario all'Industria del primo e del secondo governo D'Alema; successivamente è sottosegretario per il Tesoro, il Bilancio e la Programmazione Economica nel secondo governo Amato.

Dal 1996 al 1998 è stato inoltre responsabile del Dipartimento economico del PPI.

Conferma il suo seggio alla Camera per la terza volta nel 2001, sempre nel Collegio uninominale Torino 7. Nella XIV Legislatura, è membro e capogruppo della Margherita, alla Commissione Tesoro, Bilancio e Programmazione.

Nel 2006 viene eletto al Senato, nel Piemonte, e si iscrive al gruppo parlamentare dell'Ulivo.

Il 14 ottobre 2007, attraverso le elezioni primarie, viene eletto segretario regionale del Partito Democratico in Piemonte. L'incarico viene confermato, due anni più tardi, in occasione del Congresso Nazionale del PD del 2009, in cui vince il Congresso Regionale del Partito Democratico in Piemonte contro gli sfidanti Cesare Damiano (per la mozione nazionale Dario Franceschini) e Roberto Tricarico (per la mozione nazionale Ignazio Marino). La candidatura a Segretario Regionale di Morgando era collegata a quella di Segretario Nazionale di Pier Luigi Bersani.

Fa inoltre parte del consiglio d'amministrazione della Fondazione "Carlo Donat Cattin".

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN2165147907525779210006 · LCCN (ENno2016140960 · WorldCat Identities (ENno2016-140960