Gerrymandering

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Il gerrymandering (parola d'origine inglese che rappresenta la fusione di due termini, quello di “Gerry” e “salamander”) è un metodo ingannevole per ridisegnare i confini dei collegi nel sistema elettorale maggioritario.

Un'immagine esplicativa, in inglese, del fenomeno del gerrymandering

Storia[modifica | modifica wikitesto]

L'inventore di questo sistema di ridisegno dei collegi era il politico statunitense e governatore del Massachusetts Elbridge Gerry (1744-1814); egli, sapendo che, all'interno d'una certa regione (dipartimento o stato), ci possono essere parti della popolazione (ben localizzabili) favorevoli a un partito o a un politico (ad esempio, seguendo la dicotomia centro-periferia, giovani-vecchi, ceto basso-ceto medio o alto), disegnò un nuovo collegio elettorale con confini particolarmente tortuosi, includendo quelle parti della popolazione a lui favorevoli ed escludendo quelli a lui sfavorevoli, garantendosi così un'ipotetica rielezione. Le linee di tale collegio erano così irregolari e tortuose, da farlo sembrare a forma di salamandra (da qui la seconda parte del termine “salamander”, salamandra in inglese, appunto). [1]

Di particolare importanza storica per le conseguenze che ha avuto riguardo ai ''troubles'' in Irlanda del Nord, fu il gerrymandering operato dagli unionisti nella città di Derry per garantirsi la maggioranza nel governo cittadino. [2]

Nella giurisprudenza costituzionale[modifica | modifica wikitesto]

Il gerrymandering ha dato luogo, negli Stati Uniti, ad uno dei primi casi in cui i giudici abbandonarono la tradizionale deferenza verso il Legislatore elettorale, proclamando l'incostituzionalità delle modifiche “motivated by invidious partisan intent”: la legge demanda direttamente la competenza ad un collegio di tre giudici[3] e, in appello contro di esso, alla Corte suprema[4].

Note[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]