Geoff Westley

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Westley nel 2019

Geoffrey Martin "Geoff" Westley (Londra, 24 maggio 1949) è un musicista, compositore, direttore d'orchestra e arrangiatore britannico.

Formazione[modifica | modifica wikitesto]

Geoff Westley[1] ha studiato flauto, pianoforte e composizione al Royal College of Music di Londra, dopo aver vinto una borsa di studio.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

All'età di 23 anni dirigeva musical nel West End di Londra. Nello stesso periodo fu invitato ad unirsi ai Bee Gees dei quali è stato Direttore Musicale per 7 anni.

Come tastierista ed arrangiatore ha collaborato con molti artisti internazionali tra i quali Carpenters, Peter Gabriel, Phil Collins, Leo Sayer, Andrew Lloyd-Webber, Everly Bros, Vangelis, Gerry Goldsmith, Hans Zimmer, Marvin Hamlish, Henry Mancini.

All'età di 30 anni, ha iniziato una lunga collaborazione con artisti italiani di grande successo.

È stato Produttore ed arrangiatore per brani noti:

Artista Musicale Brani Musicali
LUCIO BATTISTI[2] Una Donna per Amico - Una Giornata Uggiosa
CLAUDIO BAGLIONI Strada Facendo - Avrai
MANGO Sirtaki
RENATO ZERO Voyeur - Cattura - Spalle al Muro (Vecchio)

Ha collaborato con Laura Pausini, Renato Zero, Riccardo Cocciante, Gianni Bella, Lucio Dalla, Fabrizio Dè Andrè, Fiorella Mannoia, Anna Oxa, Fabio Concato.[3] Ha arrangiato e condotto per Eros Ramazzotti al Sanremo Festival 2016.

È stato Direttore musicale nel Festival di Sanremo 2018 e 2019 condotto da Claudio Baglioni, ha curato l’arrangiamento e la direzione d’orchestra.[4]

Per il mondo Latino ha prodotto, arrangiato e collaborato con Victor Manuel, Ana Belen, Pablo Milanes, Fito Paez, Chico Buarque, Chavela Vargas, Antonio Banderas.

Come Arrangiatore e Direttore d’Orchestra ha lavorato con: London Symphony Orchestra, Royal Philharmonic Orchestra, Philharmonia, Pro Arte, London Chamber Orchestra, Orchestra del Teatro Regio di Parma, Orchestra del Teatro Bellini di Catania, Roma Sinfonietta, Brno Philharmonic, Budapest Symphony Orchestra.

Ha scritto musica classica contemporanea tra cui: Travels in the Arctic Circle - un'opera da camera commissionata dalla Royal Opera House, canzoni classiche e molte opere per pianoforte solo.

Dal 2009 ha collaborato a progetti orchestrali, tra cui:

Sogno Nº1 - con la London Symphony Orchestra, (Nuove versioni orchestrali di opere di Fabrizio de André. Registrato agli Abbey Road di Londra).

Per l’American Ballet Company, (un adattamento di "Humperdinck's Opera Hansel & Gretel" come balletto 2- Act a figura intera).

"Storia di Una Capinera", (un'opera in 2 atti per 8 solisti, coro e orchestra, registrato con la Brno Philharmonic in Cecoslovacchia, Parma e Roma)

“Un Piccolo Natale in Più”, (un album di musica natalizia con Claudio Baglioni e la Budapest Symphony Orchestra).

Progetto su canzoni dei Beatles rielaborate per semplice sezione ritmica ed Orchestra d'archi registrato con la London Chamber Orchestra diretta da Vasko Vassilev.

Ha creato nuove versioni orchestrali di canzoni per voce e pianoforte di Grieg (Op.48), Sibelius (Op.37) e Nielsen (Op.6 e 10), registrate con la soprano Janice Watson e la Budapest Symphony Orchestra.

Ha realizzato nuove orchestrazioni dell'Opera MARIA di BUENOS AIRES di Astor Piazzolla e Horacio Ferrer.

Nel 2019 un nuovo progetto discografico.[5]

Genere Opera
Piano solo “DOES WHAT IT SAYS ON THE TIN”

Composizioni strumentali, per pianoforte solo.

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2008 ha vinto Premio della Critica al 58º Festival di Sanremo per il suo gruppo FRANK HEAD con la canzone Parapara' Parara.

Nel settembre 2010 è stato invitato dal direttore del Conservatorio di Santa Cecilia a Roma per organizzare un corso per insegnare arrangiamento, orchestrazione e registrazione in studio.

Note[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]


Controllo di autoritàVIAF (EN79670125 · ISNI (EN0000 0001 3201 2573 · GND (DE134555236