Franco Brogi Taviani

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Franco Taviani, conosciuto come Franco Brogi Taviani (Firenze, 20 novembre 1941), è un regista, sceneggiatore e scrittore italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Collabora nei suoi primi anni di apprendistato artistico-professionale con i fratelli maggiori Paolo e Vittorio nelle vesti di aiuto-regista e montatore. Esordisce a metà degli anni ‘60 come regista teatrale: costituisce una sua compagnia di prosa "Il Gruppo Nuovo" con la quale gira l'Italia, per alcune stagioni, rappresentando Sartre, Pirandello, Brecht.

Cinema e televisione[modifica | modifica wikitesto]

Per il piccolo schermo ha scritto e diretto il film La sostituzione (1970), selezionato al Festival di Pesaro. Nel 1980 per il cinema ha scritto, diretto e prodotto il film Masoch che entra a far parte della selezione ufficiale del Festival di Venezia e di New York e viene invitato a numerosi altri festival internazionali: Montreal, Los Angeles, San Francisco, Orleans. Nel 1989 per il grande e piccolo schermo ha scritto e diretto Modì - Vita di Amedeo Modigliani, quattro ore televisive per la Rai, trasmesse da Rai 2 e da Canal+, da cui è stato tratto il film Modì per le sale cinematografiche francesi.

Nel 2007 ha scritto e diretto Forse Dio è malato, uscito nelle sale Italiane, vincitore del Festival Internazionale del Cinema dei Diritti Umani di Buenos Aires nel 2008. Il film è stato inoltre invitato a rappresentare il cinema occidentale al Asian Film Festival a Pusan, in Corea, ha fatto parte della selezione ufficiale al Festival del Cinema Europeo di Segovia, in Spagna, e del festival del Cinema dei Diritti Umani, a Palma de Maiorca, in Spagna.

Nel 2010 ha scritto e diretto Italiani all'opera! - Gli italiani in Argentina, docu-drama sull'emigrazione italiana in Argentina, che ha partecipato al Torino Film Festival (2011), alla Mostra Internazionale del Cinema di San Paolo del Brasile, alla Mostra del Cinema Italiano in Montenegro e a Rai story (dicembre 2011).

Nel 2013 ha scritto e diretto il film Gli sconosciuti invitato al Festival del Cinema Italiano di San Paolo nel 2013.

Come documentarista ha al suo attivo almeno un centinaio di titoli. Come regista di documentari a sfondo sociale e d'arte ha vinto un Nastro d'argento, una Osella d'argento alla Mostra internazionale d'arte cinematografica di Venezia, il 1º premio di categoria al Festival di Salerno (per due volte), il 1º premio del Festival Internazionale di Rio della Plata.

Scrittore di sceneggiature per il cinema (premio Solinas 2003) e per la televisione,

Narrativa[modifica | modifica wikitesto]

Come scrittore di narrativa ha pubblicato Il Tesoro, (Marsilio, 2006) e Porte Segrete (Gremese 2015).

Pubblicità[modifica | modifica wikitesto]

Come regista di film di immagine e comunicazione, anch'essi premiati in tutto il mondo, opera per grandi aziende ed istituzioni nazionali ed europee, fra cui Agip Petroli, Alitalia, Deutsche Bank, Enel, Enit, Ferrovie dello stato, Fiat auto, Gruppo Pesenti, Ministero degli esteri, Ministero della sanità, Ministero dei trasporti, Presidenza del Consiglio dei ministri, Inpdap, Iveco, Olivetti, ONU.

Come regista pubblicitario (tra i suoi spot le marche dei prodotti italiani e internazionali più note) ha lavorato anche in Grecia, Germania e Brasile. Tra i numerosi premi del settore anche un Leone d'Argento a Cannes e un Carosello d'Oro a Roma.

Ha ideato e realizzato per due anni consecutivi la campagna immagine della casa di moda Nazareno Gabrielli. Opera inoltre come libero professionista, consulente d'immagine e regista, al servizio di aziende e istituzioni.

Docenze[modifica | modifica wikitesto]

Ha svolto seminari sulla comunicazione e sulla regia cinematografica e televisiva in Italia, in Europa, in Canada e in Argentina. Più recentemente in Brasile (Università di San Paolo - USP e FAAP - Florianopolis, Brasilia, Riberao Preto, Belo Horizonte).

Insegna ed ha insegnato (corso filmmaker per laureati Dams) all'ACT Multimedia di Cinecittà e allo IED (Istituto europeo di design, con cui ha prodotto il film Gli sconosciuti), alla University of the West Indies (UWI) delle Barbados, all'Accademia degli Artisti di Roma (corso recitazione) e alla Scuola Bracco di Roma (recitazione).

Regista e sceneggiatore[modifica | modifica wikitesto]

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Documentari[modifica | modifica wikitesto]

Lungometraggi di finzione[modifica | modifica wikitesto]

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Web-series[modifica | modifica wikitesto]

Sceneggiatore[modifica | modifica wikitesto]

Premi[modifica | modifica wikitesto]

  • 1º Premio Festival del Cinema dei Diritti Umani - Buenos Aires
  • 1º Premio al Festival Internazionale dei Pirenei
  • 2º Premio al Festival Turistico Nazionale
  • 3º Premio al Festival Internazionale di Montecarlo
  • 1º Premio Atomo d'oro per il documentario industriale al Festival Genti e Paesi
  • 1º Premio al Festival Internazionale di Varna (Bulgaria)
  • Nastro d'argento
  • Premio Osella d'argento alla Mostra internazionale d'arte cinematografica di Venezia
  • 1º Premio al Festival del Documentario Turistico di Mar della Plata
  • Carosello d'Oro
  • Leone d'Argento al Festival di Cannes di pubblicità

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]