Francesco Sonis

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Francesco Sonis
Sonis,Francesco 2019 Radenci.jpg
Mitropa Cup 2019
Nazionalità Italia Italia
Scacchi Chess.svg
Categoria Grande Maestro (2021)
Ranking 2547 p. (maggio 2022), in Italia Italia 5
Best ranking (maggio 2022), in Italia Italia 5
Squadra Italy Gladiators
Record
Miglior Elo  2550 (Dicembre 2021)
Carriera
Nazionale
2019-2021Italia Italia4
Palmarès
Transparent.png Mitropa Cup
Oro Svizzera 2021
Transparent.png Campionato del mondo giovanile di scacchi
Bronzo U18-Online 2020
Transparent.png Campionato europeo giovanile
Oro Campionato europeo under 16-Riga 2018
Transparent.png Campionato mondiale giovanile a cadenza veloce
Bronzo Campionato mondiale rapid U18-Salobreña 2019
Transparent.png Campionato italiano giovanile
Oro Campionato italiano under 12-Courmayeur 2013
Oro Campionato italiano under 14-Montesilvano 2014
Oro Campionato italiano under 14-Olbia 2016
Statistiche aggiornate al 12 maggio 2021

Francesco Sonis (Oristano, 29 aprile 2002) è uno scacchista italiano, grande maestro.

Campione europeo giovanile nel 2018, bronzo al campionato mondiale under 18 online del 2020, è dal settembre 2018 nella top 100 mondiale dei giocatori juniores (under 20).[1]

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Ha iniziato a giocare a scacchi all’età di 9 anni e si è formato prima presso il circolo di Oristano, con Giovanni Manai che gli insegna il gioco degli scacchi, e poi presso lo storico Red Tal di Marrubiu. Vive a Oristano con il fratello gemello Luca e i genitori Cesare e Paola. Ha frequentato il liceo classico a Oristano,[2] diplomandosi con il voto massimo, è iscritto all'Università di Cagliari[senza fonte], dove frequenta la facoltà di informatica, nel tempo libero gioca a basket e suona il pianoforte.[3]

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2013 vince il Campionato italiano giovanile under 12 nel torneo di Courmayeur e per due anni consecutivi, nel 2015 a Montesilvano e nel 2016 a Olbia, è campione italiano under 14.

Nel frattempo vince il torneo B della 9ª edizione del festival week end Città di Livorno (2013), la XXXVIII (2013) e la XXXIX (2014) Coppa Città di Cagliari[4] ed è primo anche nel torneo Semilampo Saccargia (2014).

La sua carriera scacchistica è un’ascesa costante: Maestro nazionale a 12 anni, a 13 è Maestro FIDE e a soli 15 anni conquista il titolo di Maestro Internazionale. Nel frattempo incrementa anche il suo Elo FIDE fino a raggiungere i 2501 punti.

Nel 2018, ad Alessandria, vince con 7 punti su 9 la Semifinale del Campionato italiano assoluto, superando avversari più quotati, come i grandi maestri Sabino Brunello e Danyyil Dvirnyy e l'allora maestro internazionale Pier Luigi Basso[5].

Il 29 agosto del 2018 a Riga realizza l'impresa di vincere la medaglia d'oro nel Campionato europeo giovanile di scacchi under 16 con 7,5 punti su 9[6], prima vittoria in assoluto di un italiano da quando esiste il Campionato europeo giovanile.

Nel luglio 2019 a Purtichju, nei pressi di Ajaccio, partecipa alla sesta edizione dell'omonimo Open Internationel de Purtichju, concludendo l'evento 14º con 6 punti su 9.[7] In settembre a Salobreña giunge 3º ai Mondiali giovanili cadenza Rapid con 7 su 9, preceduto per migliori scontri diretti dal grande maestro Lucas van Foreest (1º) e dal maestro internazionale Nguyễn Anh Khôi (2º).[8]

Nel gennaio 2020 ottiene la sua prima norma di Grande Maestro a Montebelluna durante la Vergani Cup, raggiungendo il 3º posto con 6 punti su 9.[9]

Nel dicembre 2020 sale sul podio del mondiale U18 Online. Sconfitto nella semifinale dal Grande Maestro indiano Nihal Sarin ottiene il terzo posto nella finalina con Mahdi Gholami Orimi, battuto agli spareggi nella partita armageddon.[10]

Nel 2021 in marzo ottiene la seconda norma di Grande Maestro vincendo il torneo "Second Mix" di Bassano del Grappa con 6,5 punti su 9.[11] In agosto ottiene la terza e definitiva norma di grande maestro a Spilimbergo durante la diciannovesima edizione dell'Open Internazionale omonimo, realizzando un punteggio di 6,5 punti su 9 e diventando così il ventesimo scacchista italiano ad aver raggiunto il più alto titolo internazionale.[12]

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2019 viene convocato per la prima volta nella selezione a squadre della nazionale italiana alla Mitropa Cup,[13] per poi essere convocato agli europei a squadre.[14] Nel 2020 partecipa alle Olimpiadi degli scacchi disputatesi online.[15] Nel 2021 partecipa con la nazionale alla Mitropa Cup.[16]

Nel maggio del 2021 vince la Mitropa Cup, totalizzando 5 punti su 7.[17]

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Il punteggio massimo ottenuto nell'Elo Fide è di 2550, 6° tra gli italiani, raggiunto nel dicembre 2021. [18]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Sonis, Francesco - Top Lists Record, su ratings.fide.com. URL consultato il 23 marzo 2021.
  2. ^ Scacchi, grande prova dell'oristanese Francesco Sonis, su unionesarda.it. URL consultato il 23 marzo 2021.
  3. ^ Francesco, il 18enne oristanese re degli scacchi: «Adoro le mosse vincenti», su lanuovasardegna.it. URL consultato il 23 marzo 2021.
  4. ^ Circolo scacchistico cagliaritano: Francesco Sonis bis al Città di Cagliari
  5. ^ Sportfair: Campionato assoluto di Scacchi, vince in semifinale il giovane sardo Francesco Sonis
  6. ^ Uno Scacchista: Francesco Sonis Campione europeo Under 16
  7. ^ (FR) 6e Open Internationel de Purtichju - Open + 1900 Classement après la ronde 9, su echecs.asso.fr. URL consultato il 6 luglio 2019.
  8. ^ (EN) World Youth Rapid OPEN U18 - 2019 - Standings after the round 9, su info64.org. URL consultato il 12 settembre 2019.
  9. ^ 4º Vergani Cup International Festival in Scacchierando.it
  10. ^ Mondiali Cadets & Youth Rapid online, su scacchierando.it. URL consultato il 25 dicembre 2020.
  11. ^ Second Mix Bassano, su scacchierando.it. URL consultato il 28 marzo 2021.
  12. ^ Francesco Sonis Grande Maestro!, su scacchierando.it. URL consultato il 15 agosto 2021.
  13. ^ Mitropa Cup 2019 - Open - Formazione squadra con risultato individuale, su chess-results.com. URL consultato il 4 maggio 2021.
  14. ^ Scacchi, Europei a squadre 2019: via alla ventiduesima edizione. Italia tra esperti, rampanti e altre questioni, su oasport.it. URL consultato il 4 maggio 2021.
  15. ^ Olimpiadi online: convocazioni Italia, su scacchierando.it. URL consultato il 4 maggio 2021.
  16. ^ Mitropa “Hybrid” Cup, il primo torneo digitale della storia degli scacchi italiani, su historyfacts.it. URL consultato il 2 maggio 2021.
  17. ^ Doppietta Italia nella Mitropa Cup 2021!!, su scacchierando.it. URL consultato il 12 maggio 2021.
  18. ^ Francesco Sonis: Rating Progress Chart, su ratings.fide.com. URL consultato il 12 maggio 2022.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]