Fabio Andreassi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Fabio Andreassi
Nazionalità Italia Italia
Atletica leggera Athletics pictogram.svg
Specialità Velocista
Record
100 m 10"51
200 m 20"9
Società Fiamme Azzurre
Ritirato maggio 1989
Carriera
Società
1980-1982Polisportiva 80 L'Aquila
1983-1984Polisportiva L'Aquila 80
1985L'Aquila 80
1986-1989Fiamme Azzurre
Nazionale
1984-1985Italia Italia
 

Fabio Andreassi (L'Aquila, 19 gennaio 1964) è un ex velocista italiano.

Record:

  • 100 m: 10"51 (Rieti, 1984)
  • 200 m: 21"22 (Rieti, 1986), 20"9 (Pescara, 1984)
  • 300 m: 33"5 (L’Aquila, 1984)
  • 100 y: 9"6 Migliore prestazione Italiana assoluta, (L'Aquila, 1984)
  • 100 y: 9"6 Migliore prestazione Italiana promesse, (L'Aquila, 1984)[1]
  • 4x100: 39"87 (Longo, Martilli, Andreassi, Gorla)

Inizi: giugno 1980 Ritirato maggio 1989

Carriera: 1980 - 1982 Polisportiva 80 L’Aquila 1983 - 1984 Polisportiva L’Aquila 80, 1985 L’Aquila 80, 1986 - 1989 Fiamme Azzurre – Roma

Nazionale: 1984-1985 2 presenze

Allenatori: Isaia Di Cesare, Stefano Rasori

Palmares

  • Medaglie d’oro:

Campionato italiano individuale assoluti (4x100, Milano 1988)[2], Campionato italiano assoluto per società (4*100, Cesenatico, 1986)

  • Medaglie d’argento:

Campionato italiano individuale assoluti (4*100, Torino, 1986), Campionato italiano assoluto per società (4*100, Torino, 1988)

  • Medaglia di bronzo:

Campionato Nazionale Universitario (200 m, Salsomaggiore Terme, 1986)

  • 4º classificato

Campionato italiano individuale juniores indoor (60 m, Ancona, 1983)

  • 5º classificato

Campionato italiano individuale assoluto (200 m, Milano, 1988).

Migliori Prestazioni 1981 (17 anni) juniores: 100 mt: 10"9; 1982 (18 anni) juniores: 100 mt: 10"8; 1983 (19 anni) juniores: 100 mt: 10"74 e 200 mt: 21"6; 1984 (20 anni) seniores: 100 mt: 10"51 e 200 mt: 20"9; 1985 (21 anni) seniores: 100 mt: 10"4 e 200 mt: 21"0; 1986 (22 anni) seniores: 100 mt: 10"77 e 200 mt: 21"22 - 21"0; 1987 (23 anni) infortunato; 1988 (24 anni) seniores: 100 mt: 10"70; 200 mt: 21"41 – 21"0; 1989 (25 anni) seniores: 200 mt: 21"0

Partecipa 1980

  • Giochi della Gioventù. Finale Nazionale svolta a Roma. 7º classificato sui 100 mt

1982

  • Campionati Italiani CSI. Catania. 1º Classificato 200 mt. 1º Classificato 400 mt

1983

  • Campionato Italiano Juniores indoor. Genova. 4º classificato sui 60 mt
  • Meeting Città di L’Aquila. Vince i 100 m con il tempo di 10"74
  • Campionato regionale abruzzese. Vince i 200 con 21"6, un decimo superiore al minimo per gli europei di categoria
  • Campionati Italiani Juniores. Firenze 18/19 giugno. Eliminato alla semifinale dei 200 m in una gara caratterizzata da una pioggia battente.
  • 3º classificato nelle graduatorie federali juniores dei 100 m con il tempo 10"74

1984

  • Campionato Italiano assoluti indoor. Finalista 200 m dove con 21"76 conquista il 6º posto. La gara è vinta da Carlo Simionato con la quinta prestazione mondiale
  • Campionati italiani assoluti. 10 luglio, Roma. Finalista 200 m dove conquista il 7º posto in una gara vinta da Pietro Mennea con il tempo 20"35. Partecipa anche ai 100 m dove si ferma alle semifinale con il 5º posto.
  • Italia, Spagna Iugoslavia. 16 luglio, Pescara. 2º classificato nei 100 m e 1º classificato nella 4*100 (Andreassi, Perini, Pedrelli, De Pasquale) con il tempo 40"82
  • Meeting internazionale di Grosseto. 4º classificato nei 100 m vinti da Roland Desruelles (FRA) con il tempo 10"32.
  • Meeting Città di L’Aquila, vince i 100y con 9"6, migliore prestazione italiana migliorando il record stabilito nel 1972 a Barletta da Guerini. Vince inoltre i 300 m con il tempo 33"5, sesta prestazione italiana di tutti i tempi.
  • 4º classificato nelle graduatorie federali dei 100 m con il tempo 10"51, primo Stefano Tilli, secondo Pietro Mennea, terzo Antonio Ullo

1985 Francia, Germania Federale, Ungheria, Spagna, Svizzera, Italia. 3º classificato con la staffetta 4x100

1986

  • Campionato Italiano assoluto indoor, Genova 5/6 febbraio 1986: 60 m – 4º classificato nelle semifinali con il tempo di 6"89, non partecipa alla finale perché superato alle semifinali da Giovanni Grazioli (FFGG) per un centesimo di secondo
  • Campionato Italiano assoluto all’aperto. Torino 22-24 luglio 1986. Finalista nei 200 m, 8º classificato con il tempo di 21"51, mentre in batteria è secondo con il tempo di 21"43 dietro a Pierfrancesco Pavoni (FFGG) con 21"29; vince la medaglia d’argento con la staffetta 4*100 (Frigerio, Gorla, Andreassi, Madonia) con il tempo di 40"81; la gara viene vinta dalle FF.OO con 40"42
  • Campionato Italiano di società finale A. Cesenatico 26-27 giugno 1986. Finalista nei 200 m dove si classifica al 5º posto con il tempo di 21"51. La gara viene vinta da Stefano Tilli con il tempo di 20"90. Vince la medaglia d’oro con la staffetta 4*100 (Madonia, Lazazzera, Frigerio, Andreassi) e con il tempo di 40"17.
  • Meeting Internazionale di Firenze. 25 maggio 1986. Arriva 6º ai 200 m nella gara vinta da John Regis (GBR), campione europeo e mondiale indoor sui 200 metri piani.
  • 22º Meeting Internazionale Palio della Quercia di Rovereto: arriva 3º ai 200 m con il tempo di 21"58 nella gara vinta con il tempo 20"65da Chidi Imoh (NIG), medaglia d’argento alle Olimpiadi di Barcellona con la 4*100.
  • Meeting Internazionale di Caorle, 27 luglio 1986. 4º classificato nei 200 m mentre la gara è vinta con 21"16 da Bruno Marie Rose (FRA), medaglia di bronzo alle Olimpiadi di Seoul del 1988
  • Meeting Internazionale di Rieti 7 settembre 1986. Arriva 5º nei 200 correndo in prima corsia e con il tempo di 21"22, superando Desai Williams (CAN), bronzo olimpico nella 4*100 a Los Angeles nel 1984, e a soli 3 centesimi da Torsten Heimrath (GDR)
  • Meeting Internazionale Terra Sarda di Cagliari 14 settembre 1986. Si classifica 4º ai 200 m in una gara dominata da un forte vento contrario. Al primo posto si classifica Harwey Glance, oro alle Olimpiadi di Montrèal, mente viene superato da Antonio Mc Kay (USA), finalista ai 400 m nelle Olimpiadi di Los Angeles del 1984, che si classifica al terzo posto
  • Meeting Internazionale Trofeo dell’Industria, Como, 21 settembre 1986. Si classifica 4º con il tempo di 21"61 nella gara vinta da Pierfrancesco Pavoni (ITA) con 21"01, secondo Ronald Desruelles (Belgio), medaglia d’oro ai campionati europei indoor di Madrid nel 1986, con il tempo 21"20, e terzo Giovanni Bongiorni (ITA) a soli 8 centesimi.
  • Campionato Nazionale Universitario, Salsomaggiore Terme, 3-4 maggio 1986. Vince la medaglia di bronzo nei 200 mt
  • Meeting nazionale di Chieti, 18 settembre 1986. 1º classificato nei 100 m con il tempo di 10"3, con un vento leggermente superiore alla norma (+2.05 m/s).
  • 17º classificato nelle graduatorie federali 1986 dei 100 m seniores con il tempo 10"77
  • 6º classificato nelle graduatorie federali 1986 nei 200 m seniores con il tempo 21"22
  • 2º classificato nelle graduatorie federali 1986 nei 200 m seniores cronometraggio manuale con il tempo 21"0
  • 1º classificato nelle graduatorie federali 186 nella 4*100 con il tempo 40"17 ottenuto il 2 giugno 1986 nel Campionato Italiano di società finale A

1988

  • Campionati Italiani assoluti. Milano 6/7/8 settembre 1988. 5º classificato alla finale dei 200 m con il tempo 21"58, vince la medaglia d’oro nella staffetta 4*100 (Longo, Gorla, Andreassi, Madonia) con il tempo di 40"09.
  • Campionato Italiano di società assoluto Finale A. Torino 21-21 luglio 1988. Vince la medaglia d’argento con la staffetta 4*100 (Longo, Martilli, Andreassi, Gorla) con il tempo di 39"87, dietro la ProPatria Osama con 39"83.
  • Meeting IAAF, Rieti, 31 agosto 1988. 6º classificato ai 200 m vinti da Thomas Jefferson (USA), medaglia di bronzo ai 200 m nelle Olimpiadi di Los Angeles del 1984.
  • Meeting Nazionale di Chieti, 21 agosto 1988. 3º classificato ai 200 m con il tempo di 21"42, la gara è caratterizzata da un forte vento contrario (-3,90 m/s); viene superato da Carlo Simionato (ITA) per un centesimo, arriva primo Pierfrancesco Pavoni con il tempo di 21"07
  • 16º classificato nelle graduatorie federali seniores dei 100 m con il tempo 10"70 ottenuto al Meeting di Sestriere
  • 8º classificato nelle graduatorie federali seniores dei 100 m con il tempo 10"65 ventoso ottenuto al Meeting di Catania
  • 16º classificato nelle graduatorie federali seniores dei 200 m con il tempo 21"41 ottenuto al Meeting di Ostia
  • 6º classificato nelle graduatorie federali seniores dei 200 m con il tempo 21"0 (manuale) ottenuto al Meeting di Biella

1989

  • Termina la carriera con la sua ultima gara sui 200 m svolta a Viterbo il 31 maggio con il tempo 21"0 (manuale) che gli vale il 5º posto alle graduatorie annuali federali.

Onorificenze: CONI. Medaglia di bronzo al valore sportivo[3]

Carriera dirigenziale sportiva Terminata l’attività sportiva, dal 1994 al 2000 diviene presidente della Atletica L’Aquila con l’obiettivo di incrementare le potenzialità agonistiche societarie; dopo pochi anni la società riesce a vincere il titolo Italiano Amatori di corsa di strada a squadre. È stato consigliere Fidal Abruzzo. Nel 2001 è presidente fondatore dell’Atletica Abruzzo ove mantiene il titolo fino al 2009.

Fonte: Almanacco dell’Atletica leggera 1987 Almanacco dell’Atletica leggera 1988 Almanacco dell’Atletica leggera 1989 Almanacco dell’Atletica leggera 1990